Jump to content

Amaranth

Amico del Forum
  • Content Count

    76
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About Amaranth

  • Compleanno 07/05/1984

Contact Methods

  • Website URL
    Array
  • ICQ
    Array

Profile Information

  • Gender
    Array
  • Location
    Array
  1. Amaranth

    Ci Presentiamo :)

    Benvenute! ^^ Un semino a Tino da parte di Sammy.
  2. Grazie. Sammy è un maschietto però. Anche con Sammy è stato lo stesso, ho provato a lasciargliela e ci si è solo fatto un paio di passeggiatine sopra all'inizio, poi l'ha del tutto ignorata. Rotolarcisi dovrebbe essere un comportamento istintivo, ma non a tutti i crici piace la sabbietta. E nella maggior parte dei casi, se la ignorano all'inizio lo faranno sempre.
  3. Quant'è bella, ha un musetto dolcissimo! E la foto del bacino è stupenda!
  4. No, aspetta, chiariamoci. Voler dare le migliori condizioni di vita possibili a un animale non vuol dire umanizzarlo. Se lo nutri male, lo fai stare in mezzo alla sporcizia, non gli dai modi per muoversi o svagarsi, tu lo stai danneggiando. Il fatto che lui possa sguazzare in una ciotola di semi di girasole come un cardo gobbo di Nizza nella bagna cauda non significa che tu non stia comunque facendo un danno alla sua salute. Perché tenerli male se si possono tenere molto meglio con poco sforzo? Alcuni negozianti lo fanno, non vedo perché si dovrebbe dire che "sono animali e non esseri umani" p
  5. Ma veramente questo discorso (ironico, ovvio) è applicabile piuttosto a quello di Peanut, "cosa salvi a fare un solo criceto se poi altri dieci stanno lì a soffrire". È identico al dire "cosa adotti a fare un solo bambino se poi ne lasci altri migliaia a morire di fame". E pensate forse che con le raccolte fondi non si alimenti un business, che non ci sia chi ci lucra? Ma certo che no. Quel che stiamo dicendo è che non comprare non cambia le cose, è ben diverso dal sostenere che comprare risolva invece i mali del mondo. L'unica vera soluzione sarebbe che con controlli periodici facesse
  6. Io sono disponibile a tenerne uno in stallo, ma avrei bisogno di una gabbia (anche vuota va bene). L'unica cosa è che ci sarebbe da aspettare domenica o lunedì, non ho modo di prenderlo prima.
  7. Ma certo che le associazioni servono, ci mancherebbe altro, sono importantissime! Dire che "non comprare non serve" non significa mica dire "le associazioni non servono". Mi pare che l'abbiamo detto tutti che sostentiamo le associazioni e le adozioni. Ma l'idea che prendere una posizione a livello personale contro il commercio sia pragmaticamente utile, beh, secondo me non è realistica. Ti farà magari sentire meglio con te stessa il sapere di non essere parte dell'ingranaggio, e posso capirlo; io però mi sento meglio con me stessa sapendo che posso essere parte di una vita migliore per ta
  8. Strawberry, questo discorso purtroppo è fuori dalla realtà. Sai come potremmo davvero cambiare qualcosa? Mettendo una persona fuori da ogni singolo negozio di animali d'Italia, che fermi la gente che sta per acquistare un criceto e le dica "non lo compri, gliene regalo uno io". Aggiungici che dovremmo anche evitare di essere arrestati. Mentre se semplicemente evitiamo di comprare, non è che non fermiamo il mercato, non lo sfioriamo proprio. Non cambierà nulla comunque. Cioè, quello che dici è bello e impossibile, non ha senso rifiutare di rendersene conto. La questione di principio è valida
  9. Ti abbraccio forte, mi dispiace davvero molto.
  10. Non lo è assolutamente, e di situazioni più o meno decenti fortunatamente ne ho viste. Uno dei negozi vicino a casa mia tiene i criceti in gabbie che non arrivano a 60x40 ma sono di poco più piccole. Hanno la ruota, hanno le casette, cibo, hanno anche rotolini di cartone per giocare. E il negozio è fornito, hanno cibo e fieno di tante marche compresa la Bunny (e la consigliano perché sanno che è migliore di altre), tanti accessori. Mi rendo perfettamente conto che dare soldi a un negoziante di questo genere è più giusto che darli a un negoziante sconsiderato, e infatti io compro tutto lì, ma i
  11. L'ho detto due volte che non sto sconsigliando l'adozione, tre con questa. Non comprando condanni quello che non hai comprato e anche tutti gli altri che stanno con lui e che verranno dopo di lui. Non lo so, forse per te condannarne 19 e condannarne 20 è la stessa cosa. Per me no, proprio non riesco a vederla così. È una vita salvata. Se fosse attuabile la prospettiva di far cessare il commercio di animali, potrei dire che sacrificarne alcuni oggi significherebbe impedire che ne soffrano miliardi in futuro e che allora potrebbe valerne la pena (magari non dalla prospettiva dei cricet
  12. Esattamente quello che intendevo dire. Io ho preso Sammy in un negozio e non mi sento "quella che ha sostenuto il commercio di animali", ma "quella che ha regalato una vita dignitosa a un cricetino che non l'aveva e che molto probabilmente non l'avrebbe avuta mai". Questo non toglie che magari il giorno in cui vorrò prendere un altro criceto, potrei farlo tramite adozione. Sono entrambi modi di compiere un gesto d'amore.
  13. Ovviamente non stavo incitando le associazioni a trattarli male per farli adottare di più. Oppure la si potrebbe vedere dalla prospettiva opposta: se scegli di non compare, condanni il criceto (e se inciti a non comprare, ne condanni tanti); se scegli di non adottare, non condanni il criceto, che sta bene comunque. Con questo non voglio dire "comprate e non adottate". Quello che dico è che secondo me non è giusto sconsigliare categoricamente l'acquisto, soprattutto qui, dove si suppone si iscrivano persone che al benessere dei cricetini tengono più della media degli acquirenti dei ne
  14. Sammino vi ringrazia tanto. ♥
×
×
  • Crea Nuovo...