Jump to content

darkadea

Amico del Forum
  • Content count

    2896
  • Joined

  • Last visited

Tutto quanto scritto da darkadea

  1. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    Il forum di Ziprar ha deciso di realizzare un calendario per l'anno 2012. Protagonisti: i roditori (criceti, topi, cavie, conigli, ...) Il calendario si comporrà dei 12 mesi e di 12 sezioni utili su argomentazioni relative al roditore. Regole per la realizzazione del calendario: 1. Un mese ad utente (selezione conclusa) 2. Una sezione ad utente (selezione aperta: **da definire le sezioni**) 3. Ogni utente dovrà fare minimo tre foto (se più va benissimo) per il suo mese (meglio se a tema) o per la sua sezione 4. E' vietato utilizzare ausili grafici (photoshop, paint, ecc.) per realizzare le foto 5. Il formato della foto deve essere 800x600 6. Democraticamente, raccolte le foto, tutto il forum potrà scegliere, attraverso sondaggio, la migliore tra le tre (o più) foto dell'utente 7. Postare qui le foto risultato finale, NON postare gli svariati tentativi per non saturare il topic 8. Si ha tempo per postare fino al 30 settembre (dal 1 ottobre partono le votazioni!) Utenti per mese: GENNAIO: Puma Cri FEBBRAIO: BBlue MARZO: Vivy17 APRILE: Cricetina13 MAGGIO: Dadia89 GIUGNO: Alexvanian LUGLIO: Giuly.93 AGOSTO: Silvì81 SETTEMBRE: Ariesh OTTOBRE: Mia Wallace NOVEMBRE: Darkadea DICEMBRE: Lauretta88 COPERTINA: Medy REALIZZAZIONE GRAFICA CALENDARIO: Darkadea o BBlue Utenti per sezione: **da definire** Girla
  2. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    Scusate scaricate questo link (nel precedente c'è un errore!): Calendario Ziprar 2012
  3. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    Grazie mille ...c'è un piccolo errorino nel calendario, ora aggiorno...
  4. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    TA-DAAAAAAAAN, ecco a voi il calendario finito, scaricabile da questo link: Caledario Ziprar 2012 Un grazie particolare a: Tutti gli autori delle foto presenti nel calendario, che sono stati a mio avviso bravissimi e fantasiosi, Cricetina e Silvì per la realizzazione dei testi, BBlue per la grafica del calendario.
  5. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    Vi annuncio che il calendario è praticamente pronto...stiamo giusto apportando le ultime modifiche e il 15 dicembre sarà disponibile per tutti... Stiamo anche valutando in che modo reperirvelo...in linea di massima o fornirò un link o la mia mail... A presto notizie!
  6. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    Ciao a tutti, sarà pronto entro metà di questo mese, massimo 20 dicembre...ma mi pareva di averlo detto...state tranquilli...ciao!
  7. darkadea

    Quali Sono Le Vostre Più Grandi Paure?

    Quali sono le vostre più grandi paure? Le mie: - perdere le persone e gli animali che amo - le guerre - non capire più chi sono - le locuste
  8. Vabbè comunque non c'entra che "la medicina dovrebbe fare passi avanti..."...ci sono veterinari esperti in esotici solo che tu non ne hai vicino nessuno o magari non te la senti (per problemi di tempo/voglia/ecc.) di informarti se ce ne possono essere o meno...poi conta che sono animali che comunque hanno un'aspettativa di vita breve, se allevati in ambito domestico, quindi non si può far nulla per loro dopo un certo tempo (e già che stia campando più di due anni è una grande cosa)... Comunque, tornando al tuo problema...proprio sicura sia un maschio?...perchè in genere la perdita di sangue dalle vie urinarie è una patologia più da "criceto femmina" per intenderci, perchè è conseguenza di infiammazione utero o peggio tumore... Cerca di monitorare la situazione e come ti ha ben detto il dottor Sergio almeno di fare una telefonata ad un veterinario perchè in questi casi si dovrebbe prescrivere un antibiotico/anti-infiammatorio ma noi non possiamo dirti quale e quali dosi attraverso un topic di un forum...quindi se non puoi/vuoi fare proprio nullo almeno cerca di far sì che se ne vada serenamente...ciao.
  9. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    Comunque ho sbagliato una cosa: le foto non sono "in ordine di comparsa sul calendario"...perchè il calendario sarà più o meno così: 1.copertina 2.mese gennaio e sezione il criceto 3.mese febbrario e sezione il topo ...e così via...fino al collage di chisura
  10. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    Piccolo resoconto sul progetto Calendario Ziprar 2012 (in ordine di comparsa sul calendario): Copertina (by BBlue+utenti autori foto): Gennaio (by pumacri): Febbraio (by BBlue) Marzo (by manuzzola): Aprile (by Girla): Maggio (by dadia89): Giugno (by verygood): Luglio (by kio): Agosto (by Silvì): Settembre (by Ariesh): Ottobre (by Miawallace): Novembre (by darkadea + Silvia10975): Dicembre (by lauretta88): Il criceto (by Peanut) + testo Cricetina: Il topo (by Loony) + testo Cricetina: La cavia (by Silvì) + testo Silvì: Il coniglio (by serenity_paradise) + testo darkadea: Il carattere del criceto (by mattenaru) + testo Cricetina: L'alimentazione del criceto (by Silvia10975) + testo Cricetina: L'habitat del criceto (by Girla) + testo Cricetina: La riproduzione del criceto (by white) + testo Cricetina: Cure e malattie del criceto (by minicri) + testo Cricetina: I giochi e gli accessori per il criceto (by Amelie) + testo Cricetina: Come costruire un terrario (by minicri) + testo Cricetina: Collage di chiusura (by BBlue+utenti autori foto): Entro metà dicembre il layout del calendario!
  11. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    Girla e minicri mettere foto "normali" no? non si riesce a scaricarle in maniera corretta!!! -___- vabbè dopo sistemo io...però che CONIGLI SALTERINIIII!!!! @silvì ho scelto la prima tra quelle due a pari punteggio poi inserisco anche il testo cure e malattie che la povera cricetina mi aveva spedito...errore mio!
  12. darkadea

    I Testi Del Calendario 2012

    azz ho notato ora che manca il test Cure e Malattie!!!
  13. darkadea

    I Testi Del Calendario 2012

    I primi testi... Habitat Ci sono diversi habitat che favoriscono una vita confortevole e adeguata al nostro criceto. Le gabbie devono avere una dimensione appropriata, poiché, essendo un animale notturno, nelle ore serali è molto attivo, gioca, scava, corre, si arrampica, inoltre, come in natura, ha sempre bisogno di esplorare posti diversi e spaziosi, quindi una passeggiatina ogni tanto non nuoce alla sua salute. Non c'è una grandezza precisa per una gabbia, dipende anche dal carattere e dalle abitudini dell'animale. E' comunque consigliata una gabbia di almeno 60 x 40 cm per un criceto russo, 70-80 x 50 cm per un dorato, con tanto di giochi e percorsi. Ci sono 3 tipi di habitat: le gabbie a sbarre, le gabbie in plexyglass (in plastica) e i terrari. Le gabbie a sbarre sono quelle classiche, che danno l'opportunità all'animale di arrampicarsi sulle sbarrette e limarsi i dentini in caso non abbiano legnetti appositi. Le gabbie in plexyglass (in plastica) permettono di porre un notevole strato di lettiera così che l'animale possa scavare; in estate però è bene tenere la gabbia in un posto fresco e dove circoli abbastanza aria. Questo tipo di gabbia è consigliato per chi ha criceti Roborovskij poichè, a causa delle piccole dimensioni, potrebbero essere in grado di passare attraverso le sbarre. I terrari sono simili a delle vasche di vetro dove si ricostruisce l'ambiente naturale del roditore, mettendo accessori in legno e un grande strato di lettiera per scavare e costruire tunnel. Il difetto degli accessori in legno è quello di avere un forte odore sgradevole se si impregnano di urina, quindi prima di metterli a disposizione del criceto, è meglio passarci sopra uno strato di vernice all'acqua atossica, che si trova in molti negozi fai da te. Giochi e Accessori Gli accessori principali che ci devono essere in gabbia sono: una o più casette, imbottite con fazzolettini o fieno, ruota, una ciotola per il cibo secco e una per il cibo fresco e, se possibile, una vaschetta con sabbia per cincillà, in modo tale possano pulire il pelo dal sebo. Ci sono anche degli accessori aggiuntivi e secondari che possiamo mettere a disposizione del piccolo, per un suo maggiore divertimento, come i tubi di plastica o di cartone, i ripiani, le altalene, i ponti ecc... La ruota per criceto Roborovskij o Cinese deve avere il diamentro dai 12 ai 14 cm, quella per il criceto russo deve avere un diametro dai 14.5 ai 19 cm, quella per criceto dorato deve avere invece un diametro più largo, dai 20-27 cm, poi dipende dalle dimensioni del vostro cricetino. Anche i tubi devono avere un certo diametro. Per i criceti russi e gli altri di piccola misura va bene qualsiasi tipo di tubo, per i dorati invece è essenziale un diametro di circa 6 cm. Ci sono anche dei giocattoli da usare nel tempo libero e durante le passeggiate. Potete creare dei labirinti con scatole collegate da tubi di cartone o da scalette, e aggiungere altalene, palline o altri giochini fai da te. Un giocattolo molto conosciuto è la Jogging Ball, una palla in plastica chiusa con cui il criceto può girare senza pericoli di buchi o animali per casa. Da alcuni è ritenuto un giocattolo utilissimo e divertente, da altri inutile e stressante per l'animale. Ponti e altalene in legno solitamente sono abbastanza graditi al criceto, come anche i tubi di plastica o cartone e le scalette che collegano tanti ripiani tra loro. Riproduzione Criceto Se si decide di mettere in coppia un criceto maschio e un criceto femmina, bisogna essere al corrente di alcune cose molto importanti. Se non si è economicamente in grado di mantenere tanti criceti o spendere molti soldi, è meglio lasciare perdere. I criceti raggiungono la maturità sessuale intorno a 3-4 mesi di età, e fanno dai 3 ai 6 cuccioli per parto. Alcune femmine intorno ai 12 mesi diventano sterili. Ricordate inoltre di non far accoppiare criceti consanguigni. Se i due criceti non si sono mai incontrati in precedenza, è bene cominciare gradualmente, facendoli passeggiare in un recinto di libri e/o costruzioni con due ciotole, due ruote e due casette, un ambiente neutrale. Ci vorrà molta pazienza perchè avvenga l'accoppiamento dei due animali, i quali, le prime volte, potrebbero ignorarsi o rifiutarsi a vicenda. Se non si accettano, litigano ferendosi e scappano, è meglio separarli per evitare danni. Non bisogna forzarli, anche loro hanno i loro ritmi e le loro decisioni. Quando si saranno accoppiati e la femmina sarà gravida (per capirlo controllate il peso, sarà più gonfia e si noteranno notevolmente le mammelle), bisogna separare subito il maschio in un'altra gabbia, poiché la femmina non lo tollera e lo caccerà innervosendosi. Quando avete separato il futuro papà dalla futura mamma, lasciatela tranquilla nella gabbia senza rumori forti o movimenti bruschi. Datele a disposizione abbastanza cibo tra cui proteine per produrre latte per i cuccioli, e mettete tanti fazzolettini bianchi non profumati/colorati e tanto fieno perchè lei possa costruirsi un nido comodo e confortevole. La vedrete molto agitata e indaffarata, ma è normale, quindi niente preoccupazioni. La gestazione dura in media dai 15 ai 18 giorni e solo pochi giorni prima del parto potrete riconoscere nella mamma questi sintomi: pancia gonfia, mammelle in evidenza e agitazione/nervosismo. Alcune volte potete vedere del pelo a terra, questo vuol dire che la mamma se lo "strappa" per imbottire il nido. NON pulite la lettiera quando ci saranno i cuccioli e NON toccate nemmeno loro, potrete farlo per sicurezza dopo 2-3 settimane perchè la femmina potrebbe non riconoscere più l'odore e abbandonare o addirittura mangiare i cuccioli... Quando saranno nati i cuccioli, la mamma si darà molto da fare per prendersi cura di loro. In alcuni casi la mamma può partorire cuccioli morti o avere problemi con il parto, quindi bisogna portarla dal veterinario, oppure potrebbe mangiare i piccoli se nascono malati. Sono casi poco comuni, ma che potrebbero comunque verificarsi. Durante il parto è possibile che la madre perda un po' di sangue. Le gabbie migliori, in caso di parto, sono quelle in plexyglass, perchè non hanno le sbarre, e i cuccioli non rischiano di passarci attraverso. Gradualmente i cuccioli inizieranno ad assaggiare anche cibo diverso dal latte, ovvero le scorte della mamma. Sarebbe preferibile far avere un croccantino (per gatti) al giorno ad ogni piccolo, frutta e verdura sempre disponibili in piccole dosi e latticini, sempre somministrati con parsimonia. Il mix di semi deve contenere dei semini piccoli, in modo da rendere più facile l'apprendimento e i primi utilizzi del mettere il cibo nelle sacche guanciali. Il primo pelo nei cuccioli si inizierà a notare intorno ai 10-15 giorni ed a circa 30 giorni ne saranno completamente ricoperti; senza tralasciare che a questa età sapranno anche già camminare e cibarsi da soli. Il momento della separazione dev'essere il meno brusco e traumatico per la mamma e i cuccioli. Di solito è consigliato dividerli dalla madre intorno a un mese di vita, poiché essendo già adulti i loro istinti territoriali cominciano a prendere il soppravvento. Alimentazione Criceto L'alimentazione del criceto dev'essere varia e completa, poiché in natura sono animali onnivori. Quindi, cosa dare da mangiare al nostro criceto? Intanto non bisogna nutrirlo con qualsiasi cosa ci capiti in mano, ma dobbiamo sapere bene quel che diamo all'animale. Il criceto ha bisogno inizialmente di cibo secco, composto da una ciotola di semini di tutti i tipi, che trovate nei negozi per animali. Il mix di semi deve contenere pochi semi di girasole (molto grassi) e non deve essere scadente. I semi devono essere sempre a disposizione. Poi potete aggiungere ogni tanto anche pezzi di pane, cracker, grissini, pasta cruda o cotta e raramente un piccolo pezzetto di biscotto per roditori. Inoltre ha bisogno di assumere anche cibo fresco, composto da verdura (insalata, pomodori, sedano, finocchio, zucchine, melone, cocomero ecc..) tutti i giorni e frutta ogni tanto (mela, banana, kiwi, fragole, albicocca, pesca ecc..), senza esagerare con le quantità, poichè molto zuccherina. Inoltre ogni 10 giorni, è bene somministrare al criceto proteine, quali formaggio, turlo d'uovo sodo, carne bollita, yogurt alla frutta ecc... C'è anche un'altra cosa che i criceti adorano particolarmente: la frutta secca. Ogni tanto potete dare qualche mandorla/nocciolina al vostro criceto, lui ve ne sarà grato! Dopo aver capito cosa dare al vostro criceto, perchè non fare le cose in modo ideale, ovvero dando il giusto peso e quantità di cibo all'animale? Di solito si consiglia di dare: 5 grammi di cibo secco 20 grammi di cibo fresco (non freddo di frigorifero) 10 grammi di alimento proteico, tra cui raramente 2-3 ml di latte Non scordate inoltre di mettere sempre a disposizione acqua fresca e pulita per l'animale. Ci sono anche alimenti sconsigliati nella dieta del criceto, per cui bisogna stare attenti a non somministrarli: al primo posto ci sono sicuramente la cioccolata e tutti i tipi di dolci, le patatine e le merendine che possono provocare al criceto disturbi intestinali, eczemi, danneggiamento al fegato, diabete e obesità. Evitare di dare snack al miele o al caramello, poichè sono troppo appiccicosi e possono incastrarsi nelle tasche guanciali provocando seri problemi. Da evitare ci sono anche le barbabietole che arrossano l'urina, i cavoli, i cavolfiori e gli asparagi che rendono l'urina maleodorante e le foglie di gelso che sono astringenti. Infine bisogna evitare anche le patate crude, perchè sembrano essere tossiche, insieme ai fagioli crudi e ad alcune piante come i gerani. Comportamenti e linguaggi del criceto Come sappiamo i criceti sono animali molto affascinanti e diversi fra loro. Qui potrete capire da cosa derivano i linguaggi o gli strani comportamenti che a volte assumono i vostri animaletti: 1) Morde le sbarre: è spesso riconosciuto come sintomo di stress e di noia (il criceto potrebbe aver bisogno di più spazio nella gabbia, uscire dalla gabbia o desiderare qualche svago), oppure l'animale potrebbe necessitare di limarsi i dentini, se non ha legnetti e cibi duri su cui consumarli. 2) Si arrampica sulle sbarre: spesso vediamo i nostri criceti arrampicarsi sulle sbarre, ma perchè? Magari lo fanno per passatempo o semplicemente per non salire le scale o andare nei tubi per passare da un piano all'altro. Un altro motivo è che l'animale vorrebbe uscire. 3) Squittisce, soffia ed emette dei suoni striduli: in questo caso l'animaletto è irritato o spaventato da rumori troppo forti o da movimenti bruschi, è bene quindi non provare ad accarezzarli insistentemente e lasciare tranquillo il criceto. 4) Scappa se si prova a toccarlo: evidentemente l'animale non si è ancora abituato bene agli odori, l'ambiente e al padrone e quindi tende a non fidarsi ancora del contatto. 5) Si mette a pancia in sù e squittisce: è sintomo di forte stress e irritazione, dovuto alla gabbia piccola, rumori assordanti o movimenti bruschi. 6) Si alza in piedi e annusa: l'animaletto è molto incuriosito da qualcosa e desidera esplorare l'ambiente circostante. 7) Si alza in piedi, mostra i denti e squittisce: l'animale è molto arrabbiato e vuole essere lasciato in pace, è quindi meglio non insistere nell'accarezzarlo per evitare morsi. 8) Sbadiglia: il criceto è rilassato e felice, si trova in una situazione di benessere. 9) Gratta le pareti in plastica della gabbia: l'animale desidera maggior spazio a disposizione. 10) Gira e corre velocissimo nello stesso punto: l'animale è molto stressato per i rumori o ha una gabbia di dimensioni inadeguate, oppure in certi casi ha problemi cronici dovuti al forte nervosismo procurato. In questo caso va portato dal veterinario. 11) Morde: l'animale è stato disturbato o non è ancora abituato al contatto oppure ha sentito odori di altri animali o di cibo, quindi prima di toccarlo è buona norma lavarsi bene le mani. 12) Si ribalta da solo ed effettua acrobazie: il criceto è molto irritato. 13) Lecca e modicchia leggermente la mano: di solito questo comportamento viene definito sintomo di affetto nei confronti del padrone, ed è alquanto positivo. 14) Si riempie le tasche guanciali di materiale e corre per la gabbia: è un comportamento assolutamente normale, che il criceto usa anche in natura per trasportare il cibo o il materiale da una parte all'altra della sua casa e per costruirsi un nuovo nido o creare delle riserve alimentari, a memoria del letargo. Come costruire un terrario Il terrario è un ottimo ambiente dove far vivere il nostro criceto, in quanto permettere di ricreare il suo habitat. E' difficile però da tenere pulito, presenta un cattivo ricircolo d'aria e il legno potrebbe essere rosicchiato dal roditore o impregnarsi di urina. Diversi utenti del forum hanno cercato di superare questi aspetti negativi, creando un terrario aperto, nella parte superiore, per aumetare il ricambio d'aria, con ripiani smontabili per facilitarne la pulizia e ricoprendolo con vernice trasparente atossica per renderlo impermeabile all'urina. Come costruirlo? Il terrario non è altro che una scatola di legno (o vetro). E' bene avere già in mente ciò si desidera creare: fate un piccolo progetto, decidendo da prima le misure e le altezze. Ricordatevi di pensare anche agli accessori: per esempio, se si vuole mettere un piano, ricordatevi di farlo abbastanza alto per poter inserire una ruota sotto di esso. Il primo passo è scegliere il materiale giusto. Andando nei grandi centri di bricolage si possono comprare pannelli di compensato in legno tagliati su misura, inoltre, se volete risparmiare, in tutti i centri di bricolage ci sono "gli scarti del legno" che vengono regalati o venduti a peso, ottimi per creare giochi, casette, ripiani e scalette. Il legno usato deve essere un multistrato di 1 cm di spessore, acquistato al pannello di 1 m x 1.5 m. Potete anche prendere del truciolato (un altro tipo di compensato) dal costo minore e anche se leggermente più antiestetico. Naturalmente non acquistate legno di pino, cedro o di abete perchè tossici per i criceti. Una volta comprato il legno dovete disegnare il contorno dei pannelli che volete tagliare seguendo le misure che più vi aggradano. Poi, si procederà al taglio del legno. Questa operazione può risultare faticosa e ostica se effettuata con una sega a mano: il taglio può essere impreciso oppure il legno si potrebbe scheggiare. Quindi, se avete modo, fatevi prestare un seghetto alternativo (seghetto elettrico), molto più facile e sicuro, il taglio risulterà più pulito e dritto. Assicuratevi di utilizzare una sega da legno e non da ferro. Ora che avete tagliato i pezzi potete iniziare ad assemblare la parte esterna del terrario secondo il vostro progetto. E' consigliato acquistare delle placchette ad " L " e delle viti da 7 mm per il legno. I buchi si possono fare avvitando la vite direttamente nel legno. Una volta finito potrete iniziare a montare i pannelli interni. Per quanto riguarda le scalette, potete incollare con della colla per il legno degli stuzzicadente a 1 cm. e mezzo di distanza l'uno dall'altro. Bisogna essere precisi con le misure, per assicurare che i ripiani possano uscire in tutta tranquillità dalla scatola del terrario. Per il fissaggio dei ripiani bisogna prima posizionare i piani e poi incollare (con colla attossica per legno) dei rettangolini di legno alle pareti interne del terrario, e una volta posizionati togliere i piani interni. Avete costruito la struttura "grezza" del terrario! Potreste voler decidere di praticare dei fori alla struttura per poter posizionare tubi o beverini ecc.. questo è il momento giusto per farlo. Per forare il legno usate un trapano con punta a tazza, oppure usate un piccolo traforo per allargare il buco. Ora è importante decidere come sistemare il plexiglass. Potete applicare delle listarelle di legno in cui far scivolare il pannello di plexiglass, o molto più semplicemente potreste decidere di applicare il plexiglass semplicemente sul terrario con delle viti (almeno 3 per lato). Il plexiglass si può comprare sempre nei grandi centri di bricolage oppure nei negozi appositi. Molto importante è la scelta del vosto pannello. Consigliabile un foglio di plexiglass 1 m x 0.50 m dello spessore di 2 mm. Basterà poi incidere la superfice con un taglierino dalla lama grande, una 20ina di volte, sempre nello stesso punto, per poi piegare e alla fine spezzare il plexiglass applicando una pressione nella posizione opposta a quella che abbiamo inciso. Finito questa operazione il terrario dovrebbe aver iniziato a prendere forma. Ora inizia la parte che richiede più pazienza: la verniciatura. Prima di tutto assicuriamoci di avere i prodotti giusti. Per rendere il legno impermeabile dovete prendere una vernice ATOSSICA trasparente per legno. Se volete anche colorare i pannelli, prima dovrete dare una mano di colore ATOSSICO "pregnante" per legno. La maggior parte di queste vernici riporta sulla confezione la scritta: "All'acqua" . Non sempre "all'acqua" è però sinonimo di atossicità, non sottovalutate l'importanza di una buova vernice atossica e prendetevi tempo nella ricerca di un buon prodotto. Dobbiamo smontare il terrario e toglie tutte le parti in metallo e plastica (viti e plexiglass) stendere un buon quantitativo di fogli di giornare in terra o su tavolo di lavoro e posizionarci tutti i pannelli sopra. Per il colore è possibile dare una sola mano (leggera e senza troppo pennellate). Il trasparente invece necessità di 3 mani di vernice, una ogni 3 ore dall'altra. Attenzione, anche i bordi necessitano vernice ma è molto arduo applicarla, cercate quindi di farlo con un pennello più piccolo. Dopo che avete passato la vernice aspettate una mezz'oretta e poi andate "delicatamente" a spostare i pezzi dipinti con le punte delle dita senza sporcare e sporcarvi, questo serve per evitare di appiccicare la carta del giornale ai bordi dipinti. Tutti i piani calpestabili dal criceto vogliono 4 mani di trasparente (quindi una in più) questo darà al legno la qualità assorbente della "plastica". Una volta asciutte tutte le mani di vernice e quando sarete soddisfatti del risultato potete iniziare l'assemblaggio definitivo. Potete usare sia il silicone trasparente ATOSSICO oppure più semplicemente della colla ATOSSICA extra forte per il legno: entrambe applicate tra i vari pannelli permetterano una più stabile struttura ed eviteranno la fuoriuscita di piccoli rimasugli di sabbia, truciolo o tutolo. Applicate la colla e appoggiatela al pannello in questione, aspettate una decina di secondi (la colla è a presa molto rapida) e poi procedete ad applicare la placchetta di metallo e le viti nei buchi che avete precedentemente fatto. Fate questo sia per il terrario che per i pannelli interni. Come ultima cosa assicuratevi di lasciare il terrario montato e completo ad asciugare come minimo un giorno intero, in un luogo areato, è sconsigliato lasciarlo ad asciugare al sole. Mettete all'interno tutti gli accessori consoni, aggiungete tutolo e fieno e avrete finito il terrario! Naturalmente, se non vi sentite anncora pronti, potete cominciare comprando un mobile di legno (tipo Ikea) e adattarlo a terrario, sicuramente molto più facile e veloce come procedimento. By Cricetina13 La Cavia Classificazione e origine La cavia, o porcellino d'india, è originaria degli altipiani andini e si ritiene discenda dalle specie selvatiche Cavia aperea e Cavia tschudii. Recenti studi sul DNA sembrerebbero mettere in dubbio l'appartenenza delle cavie all'ordine dei roditori e non è escluso che in futuro questi animali vengano raggruppati in un nuovo ordine di mammiferi. L'addomesticamento della cavia è molto antico e secondo alcuni risale a 3000 anni fa. Nel XVIII secolo fu importata da esploratori olandesi in Europa ed oggi rappresenta un animale da compagnia ideale: è docile, non graffia, non morde e sa dare tantissimo affetto. Caratteristiche fisiche Il peso medio dei maschi è di 900-1300 g, mentre per le femmine è 900-1000 g, inoltre la temperatura corporea è di circa 39,2 °C. Il corpo è tozzo, senza coda, con il collo corto e le zampe brevi. Il muso è dotato di lunghi peli tattili (le vibrisse); le orecchie sono grandi, ovoidali e ricoperte da pochissimi peli. A differenza della maggior parte dei roditori le cavie possono distinguere i colori. Il labbro superiore è diviso in due ed i denti sono in tutto venti: 4 incisivi, 12 premolari e 4 molari, tutti a crescita ininterrotta o a radice aperta. Nelle zampe anteriori sono presenti 4 dita, mentre in quelle posteriori 3. Entrambi i sessi sono dotati di 2 mammelle e di sacche perineali, queste ultime sono poste ai lati dei genitali e secernono un secreto per marcare il territorio. Riproduzione I porcellini d'india sono in grado di riprodursi ad un'età molto precoce: i maschi sono fertili intorno ai 2 o 3 mesi, mentre le femmine già ad 1 o 2 mesi. Il ciclo estrale dura 15-17 giorni ed il calore 24-48 ore, anche se la femmina accetta il maschio solo per 6-11 ore. La gravidanza dura circa 59-72 giorni (secondo il numero dei piccoli, che in media varia da 1 a 6) e la cavia presenta un calore subito dopo il parto. A 3-4 anni di solito le femmine diventano sterili. I piccoli nascono già formati, con pelo su tutto il corpo, occhi aperti ed unghie. Iniziano a bere il latte materno dopo circa 12 ore e non disdegnano il cibo solido degli adulti. Comportamento e carattere Le cavie sono facilmente stressabili ed abitudinarie, quindi hanno bisogno di un ambiente tranquillo e di essere manipolate con gentilezza. Sono animali molto socievoli, che necessitano della presenza e del contatto fisico dei loro simili. Pertanto è importante fornire molte attenzioni ad un esemplare allevato solo, ma ancor meglio è tenerlo in gruppi di due-tre. Le cavie comunicano tra loro con atteggiamenti del corpo e con suoni, quindi conoscere ed interpretare il loro linguaggio può aiutare a capirle meglio. Amano correre, inseguirsi e giocare ed hanno bisogno di fare attività fisica per restare in buona salute, per questo necessitano di molto spazio a disposizione. Sistemazione La gabbia richiede dimensioni minime di almeno 90x50 cm, se è maggiore è meglio. Inoltre è preferibile collocarla in una zona tranquilla della casa, lontana da rumori, correnti d'aria, in un punto non troppo caldo o umido, poichè le cavie non sudano e patiscono le alte temperature. E' opportuno non relegare la gabbia in un angolo nascosto e lontano, perchè questi animali hanno bisogno di compagnia e gli farà piacere osservare le attività che si svolgono in casa. Alimentazione Un'alimentazione corretta è di vitale importanza per la salute delle cavie, poichè non possono vivere a lungo se la loro dieta si discosta da quella fisiologica. Essendo un erbivoro stretto, la sua alimentazione si basa sulla somministrazione di fieno di ottima qualità in quantità illimitata, verdure (fresche, ben lavate e a temperatura ambiente), piccole quantità di frutta, erbe di campo (tarassaco, piantaggine e trifoglio...) e pellet specifico per cavie (facoltativo), senza cereali, frutta secca e semi di alcun genere. Le cavie hanno un metabolismo molto accelerato ed hanno bisogno di mangiare spesso, inoltre non sono in grado di sintetizzare la vitamina C, che quindi deve essere assunta con gli alimenti. In caso di gravidanza e malattia, è spesso consigliabile integrare con una dose giornaliera di vitamina C da somministrare direttamente in bocca. Vivere con una cavia Non è difficile stabilire con la cavia un forte legame affettivo, basta solo darle il tempo di abituarsi e di capire che non corre pericoli. A quel punto si potrà iniziare a parlarle a bassa voce e a farle annusare le dita quando le si porta da mangiare. Poco per volta la cavia si avvicinerà spontaneamente per ricevere coccole e cibo e sarà in grado di riconoscere la voce e l'odore del proprietario, arrivando a chiamarlo, salutarlo e a rispondere al suo richiamo per esprimere il proprio affetto. Una cavia è per la vita... By Silvì81 ...continua...
  14. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    Che bellooo!!!! Sei proprio una brava schiava!
  15. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    Bene! Direi che siamo arrivati a conclusione anche della creazione/partecipazione postaggio foto del collage. Oggi si chiude ufficialmente la possibilità di postare foto per il collage, di votare le foto e di correggere i testi. BBlue quanto prima provvederà a chiudere i topic (fatta eccezione per questo che rimane di "commento" al progetto "Calendario Ziprar 2012") e creare il collage. Appena fatto ciò serenity_paradise comincerà l'impaginazione del calendario vero e proprio, che è un lavoro piuttosto tosto, quindi a lei un grazie particolare. E grazie anche a tutti coloro che hanno partecipato con fantasia, pazienza e impegno a questo bellissimo progetto!
  16. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    Comunque aspettiamo ancora fino al 15 novembre poi procediamo con la realizzazione vera e propria del calendario secondo me...per il collage chi posta entro quel termine verrà inserito e chi rimane fuori se la ciappa al c...! Già è stato dato un super tempo mi pare... Quindi il 15 novembre si chiude tutto.
  17. darkadea

    Emergenzaa Cuccioli In Arrivooooooo!2

    E' invece corretto dire "ci avete assillato".
  18. darkadea

    Emergenzaa Cuccioli In Arrivooooooo!2

    Orrore! D: Suona malissimo in italiano! D: ...e comunque perchè dovrebbe dire che ha sbagliato lei?...cos'ha fatto?...siete voi che le avete rotto le scatole con la storia dell'ip e dei criceti goderecci...lei aveva chiesto solo un consiglio...
  19. darkadea

    Emergenzaa Cuccioli In Arrivooooooo!2

    comunque usi in maniera scorretta il termine "centrare", giusto per par condicio..."centrare" significa centrare un bersaglio con una freccia, ad esempio, oppure centrare la tazza del cesso con uno sputo...mentre nel tuo caso devi dire "entrarci"... http://it.thefreedictionary.com/centrare Edit: avevo sbagliato pure io! azz lingua dura l'italiano! http://forum.wordreference.com/showthread....7&langid=14
  20. darkadea

    Emergenzaa Cuccioli In Arrivooooooo!2

    Ok, lo staff, ma a te, che ti frega?...in cosa ti ha preso per i fondelli?...lei voleva solo una risposta alla sua domanda. punto. Se vogliamo mettere i puntini sulle "i" si dovrebbe dire "non avreste questo tipo di problemi"....
  21. darkadea

    Emergenzaa Cuccioli In Arrivooooooo!2

    Ziobello, ma se queste due poveracce erano connesse alla stessa rete è chiaro avessero lo stesso ip!...ma poi, anche se, non credo, si fosse fatta un clone, cosa cambia nelle vostre vite?...perchè a me personalmente non frega una bega...bah!
  22. darkadea

    Emergenzaa Cuccioli In Arrivooooooo!2

    Ma sì dai, che polverone!...anche io credo nella buona fede di carmencita e verygood...credo che siano due amiche che semplicemente si trovavano a casa insieme connesse alla stessa rete...che motivo avrebbe verygood di crearsi un clone?...e cos'è? pazza??...avete esagerato secondo me...anche con la storia dei criceti...ma se vogliono far loro fare snu snu...e che male c'è?...anche i criceti hanno diritto di fare snu snu! o solo noi umani dobbiamo essere previlegiati?!!? Beh, però sono d'accordo con gli appunti grammaticali di mamma Silvianumerini (che è anche mia mamma in realtà...), perchè insegnare un buon italiano è dovere di tutti...e certe cose fanno davvero cascare le biglie...
  23. darkadea

    A Un Utente Speciale...

    Cricetina. Ma sono due ragazzine...come te e la tua amica che conosci di persona...non stiamo parlando di molestie...voi vi conoscete di persona, brave, e invece loro si conoscono solo virtualmente... Voleva lasciarle un messaggio carino qui, punto...ma cosa ve ne fregherà a voi, ziobello, non lo so.
  24. darkadea

    A Un Utente Speciale...

    Ma cosa ve ne frega se sono amiche virtualmente?...sono due ragazzine della stessa età che hanno stretto un'amicizia, e non fanno assolutamente niente di sbagliato...mi sembrano allo stesso livello vostro, Cricetina e company, quindi non capisco dove sta il problema...rana è una ragazza di 13 anni, elisa sempre una ragazzina più o meno della stessa età...e quindi?...nessuna delle due, credo, è in realtà un pedofilo di 60 anni di conseguenza lasciatele stare e fatevi un po' di sani affari vostri...no?
  25. darkadea

    Realizzazione Calendario 2012 Ziprar

    Bene, la copertina è conclusa, ora BB appena potrà si metterà al lavoro per il collage...quindi raccomando chi desidera essere presente nel collage (e quindi nel calendario) di postare le sue foto al più presto in questo topic... Sarebbe bello concludere il tutto entro fine mese, quindi chi non posterà la foto nei prossimi dieci giorni, giorno più giorno meno, verrà escluso e non avrà chiaramente più scuse ecc. ecc. Raccomando che la foto sia nitida, simpatica, a tema (ovvero i roditori e gli amici dei roditori, per essere più precisi, visto che nel forum abbiamo anche Piero Angela )...grazie!
×