Jump to content
Sign in to follow this  
zampa

Chiarimenti

Recommended Posts

Salve dottore, 3 giorni fa mi accorsi che Bea(cricetina siberiana con pelo bianco(1anno e 1/2 di vita) mentre si puliva aveva la lingua gonfia e le usciva dalla bocca in modo abbastanza esagerato. Poi dopo una attenta osservazione mi accorsi che aveva una guancia più grossa/gonfia dell'altra. A questo punto ho iniziato a leggere i vari forum e nessuno parlava di tale problema, poi capii che non era la lingua quello che le fuoriusciva ma la tasca guanciale , problema molto noto e da prendere con le pinze..

Ho cercato un veterinario in zona(Santhia', provincia di Vercelli) e da un veterinario generico mi è stato consigliato una veterinaria che fa ambulatorio a Cavaglià e Candelo(dott.sa LICCIARDELLO ROSARIA ). Ho portato stamane Bea da questa veterinaria dicendomi che si è incastrato qualcosa nella tasca e che Bea non riesce a tirar fuori, mi ha prescritto di applicare a Bea un Gel (stomodine) e di aspettare che la mia piccola grazie all'aiuto di questo gel riesca a liberarsi. Inoltre mi ha detto che sto sbagliando a metterle la carta igenica(bianca) perchè si rende, una volta umida,"appicicaticcia" e potrebbe derle fastidio e mi consigliato di usare la carta tipo "la stampa". E' giusta questa osservazione? Secondo il mio parere la stampa non è igenica e potrebbe portarle qualche infezione o sbaglio?

Inoltre mi vien da pensare ma se c'è un qualcosa di incastrato non poteva toglierlo subito in modo da facilitare la mia Bea?

Dottore mi consigli, crede che è meglio se la faccio vedere da qualcun'altro?

Inoltre può darmi le accortezze del caso.

Grazie Anticipatamente

Distinti saluti

Andrea Z.

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Non mi sembrano affatto buoni i consigli di questa dottoressa... Non vedo come un gel possa aiutare a liberare qualcosa di incastrato nella guancia -.- se davvero c'è qualcosa bisogna rimuoverlo a mano...

Inoltre il consiglio di usare la carta da giornale è veramente pessimo, oltre a non essere igienica la povera topina si riempirebbe tutta di inchiostro, che non è la cosa più salutare al mondo! Fai benissimo a darle la carta igienica bianca, è la cosa migliore e non dà nessun problema!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Se ho capito bene, la tua cricetina ha avuto un prolasso della sacca guanciale: in pratica le è uscita fuori, giusto? Però non c'è infezione, è solo infiammata?

In attesa che ti risponda il vet, ti dico cosa ho fatto io nella stessa situazione. Sono andata da un vet che non era esperto in esotici (perchè purtroppo era un'emergenza e qua non c'era) e ha rimesso delicatamente la sacca dentro con un cotton fioc bagnato (lo ha fatto anche mia mamma la volta successiva, è una cosa semplice da fare), lo puoi fare anche tu se non c'è infezione, l'importante è rimetterla il prima possibile a posto, perchè più sta fuori più è difficile riposizionarla.

Poi la sacca sarà infiammata e quindi ti serve un vet che ti prescriva un antibiotico stile ibaflin per sfiammarla.

Nel frattempo togli i semini alla piccola e qualsiasi cosa possa mettere nelle sacche, dalle solo cibo morbido e semini sbriciolati, formaggio, verdurine lesse, pere e mele sbriciolate, biscottini sbriciolati, tutto quello che non possa infilarsi dentro insomma.

Per quanto riguarda la carta, tutti noi usiamo la carta non colorata e non profumata, è morbida e assorbe tanto, perchè dovrebbe far male al criceto? Quella stampata ha l'inchiostro e non assorbe ed è liscia... non ha molto senso usarla! -_-

La mia piccola ha vissuto più di due anni felice e contenta, nonostante questo piccolo problemuccio, l'importante però è che la rimetti dentro, sennò con i dentini potrebbe tagliarsi e perdere tanto sangue... :(

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Non mi sembrano affatto buoni i consigli di questa dottoressa... Non vedo come un gel possa aiutare a liberare qualcosa di incastrato nella guancia -.- se davvero c'è qualcosa bisogna rimuoverlo a mano...

Inoltre il consiglio di usare la carta da giornale è veramente pessimo, oltre a non essere igienica la povera topina si riempirebbe tutta di inchiostro, che non è la cosa più salutare al mondo! Fai benissimo a darle la carta igienica bianca, è la cosa migliore e non dà nessun problema!

Immaginavo ... aspetto consiglio pratico del dottore e poi vede il da farsi, cmq grazie per questo consiglio, ammetto di essere abbastanza in uno stato confusionale e spero che la mia Bea non abbia niente di grave...

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Ma di quanto sporge dalla bocca la guancia? Io non ho mai visto un prolasso (e facendo gli scongiuri spero di non vederlo mai ;) ), ma magari non ha niente di incastrato e come diceva BBlue basta rimetterle dentro la guancina...

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

devi carcare un vet specializzato in animali esotici perchè purtroppo i veterinari generici che non si intendono di questi animali danno consigli sbagliati ;) se può esserti d'aiuto qui ci sono alcuni veterinari di Vercelli che possono occuparsi del tuo criceto

Liberatore Dott. Giorgio

Via W. Manzone n° 20

13100 VERCELLI

Tel e Fax 0161600662

e-mail: liberatore.buffa.vet@alice.it

invece questa veterinaria pare effettui anche servizio a domicilio ed opera anche nella provincia di Vercelli

LICCIARDELLO DR. ROSARIA

13881 Cavaglia' (BI) - 3, v. S. Giovanni Bosco

tel: 0161 966113

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
invece questa veterinaria pare effettui anche servizio a domicilio ed opera anche nella provincia di Vercelli

LICCIARDELLO DR. ROSARIA

13881 Cavaglia' (BI) - 3, v. S. Giovanni Bosco

tel: 0161 966113

Secondo il primo post, è proprio a questa che si è rivolta... Ma è pure specializzata in esotici?! E consiglia la carta da giornale? -_- andiamo bene...

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Ma di quanto sporge dalla bocca la guancia? Io non ho mai visto un prolasso (e facendo gli scongiuri spero di non vederlo mai ;) ), ma magari non ha niente di incastrato e come diceva BBlue basta rimetterle dentro la guancina...

A Bettina sporgeva di tanto, diciamo un centrimetro, forse più, tanto che io pensavo ci fosse una nocciolina incastrata (perchè proprio quel giorno le avevo dato una nocciola). Ma invece dentro non c'era niente, solo che lei cercava di rimettersela dentro da sola e con i dentini se la tagliava, quindi era tutta sporca di sangue... :(

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Povera piccola :( dev'essere traumatico vederli così, spero non mi capiti mai! Per fortuna è una cosa risolvibile, se si agisce tempestivamente ^_^

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Povera piccola :( dev'essere traumatico vederli così, spero non mi capiti mai! Per fortuna è una cosa risolvibile, se si agisce tempestivamente ^_^

Per me lo fu, perchè entrai in camera e vidi Bettina nella sua casina che sbatteva la testa a destra e sinistra e tutta la carta piena di sangue... era domenica sera ed ero a casa dei miei (fortuna che ho il "vizio"di portarmi sempre i criceti dietro... altrimenti sarebbe morta!)... qua non ci sono vet per crici e poi di domenica sera...la mia vet per cane e gatte era in ferie, così andai a casa di uno mai visto... che però fu gentilissimo perchè mi vide disperata. :) E fu anche bravo! ^_^

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

infatti non immagini che sofferenza vederla sempre che prova a sistemarsi ... ho notato che lo stimato dott. Sergio collabora con il Dr. Bielli che si trova a novara, per fortuna non è ancora in vacanza!e per fortuna sono riuscito a prendere un appuntamento oggi pm alle 18.30 . Gli spiegato l'antefatto e mi ha detto che con molta probabilità si dovrà fare un piccolo intervento asportando la tasca in questione... speriamo in bene... sono tremendamente angosciato.

Per il momento sangue non ne vedo, ho notato un leggero arrossamento rispetto ad ieri ma nulla di più.

Cmq se c'è qualcosa che non và in un cricetino è abbastanza semplice notarlo(credo). Personalmento mi sono accorto che i suoi modi sono leggermente cambiati, il problema è che non bisognarebbe giustificare i cambiamenti(come ho fatto io ) pensando che magari era per il caldo o altre cose.. Pensandoci bene l'ho vista più aggressiva(mordicchia + frequentemente), spesso si mette in disparte per pulirsi(ma in verità cerca di sistemarsi la tasca), vedo che è spesso in movimento anche quando si appisola, si appisola con occhi aperti( mentre prima in un attimo chiudeva tutto e potevi anche sparagli un colpo di pistola che non sisvegliava!)

Dobbiamo stare proprio attenti a chi ci rivolgiamo... per qualsiasi cosa...

Ora aspetto che siano le 18.30...

E spero cmq di avere dei consigli dal dottor Sergio..

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Hai proprio ragione!

Io quando riguardo le foto di quel periodo, non riesco proprio a capire come ho fatto a non notare che la guanciotta sinistra era più grossa della destra! Cioè in realtà lo avevo visto, però pensavo che ci fossero sempre i semini e non ci davo peso e invece era infiammata, così dopo qualche giorno le è venuto il prolasso... se solo ci avessi dato peso e l'avessi portata da un vet, mi avrebbe magari dato l'antibiotico prima e il prolasso non l'avrebbe mai avuto!

Adesso che lo so, controllo sempre le guanciotte ai crici!

Cmq la sacca si asporta solo in caso ci sia infezione o necrosi, altrimenti si riposiziona come ti ho detto. :)

Mi raccomando, se devi operare la piccola, insisti perchè sia fatto tutto nel migliore dei modi... qua sul Forum un povero utente si è trovato di fronte ad una scena assurda: una vet pazza ha asportato la sacca del cricio con un filo, senza anestetizzare il piccolo e il povero cricio è morto dopo qualche tempo di infezione... :(

In bocca al lupo per oggi!

Edited by BBlue

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
. Ho portato stamane Bea da questa veterinaria dicendomi che si è incastrato qualcosa nella tasca e che Bea non riesce a tirar fuori, mi ha prescritto di applicare a Bea un Gel (stomodine) e di aspettare che la mia piccola grazie all'aiuto di questo gel riesca a liberarsi. Inoltre mi ha detto che sto sbagliando a metterle la carta igenica(bianca) perchè si rende, una volta umida,"appicicaticcia" e potrebbe derle fastidio e mi consigliato di usare la carta tipo "la stampa". E' giusta questa osservazione? Secondo il mio parere la stampa non è igenica e potrebbe portarle qualche infezione o sbaglio?

che cavolata,è un'incapace!e poi se qualcosa fosse incastrato nella tasca qualsiasi vet,anche generico,sa tirarlo fuori,non è che serva una laurea...

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
che cavolata,è un'incapace!e poi se qualcosa fosse incastrato nella tasca qualsiasi vet,anche generico,sa tirarlo fuori,non è che serva una laurea...

Bada che la mia non vuol essere un insulto ma il bello che cercando questa dottoressa su google ha scritto anche una mini recensione che lei è proprio specialista in animali esotici... ora dico ma è possibile che una specialista ti consigli del giornale come carta da dare ai ns cricetini?!? Mancano 2 ore ... e non mi passa più... quello che so è che domani mi mettero' a scriverle perchè non è possibile... non capisce che un suo consiglio puo' creare danni, anche se pparliamo di queste piccole creature?!? assolutamente non ci sto...

saluti

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Bada che la mia non vuol essere un insulto ma il bello che cercando questa dottoressa su google ha scritto anche una mini recensione che lei è proprio specialista in animali esotici... ora dico ma è possibile che una specialista ti consigli del giornale come carta da dare ai ns cricetini?!? Mancano 2 ore ... e non mi passa più... quello che so è che domani mi mettero' a scriverle perchè non è possibile... non capisce che un suo consiglio puo' creare danni, anche se pparliamo di queste piccole creature?!? assolutamente non ci sto...

saluti

La mia cavallina è morta perchè un vet specializzato in cavalli, uno che dicevano fosse il migliore della regione, diceva che non aveva niente, che era pigra... e invece aveva un'infezione nel sangue e quando l'ha operata (dopo un mese che insistevamo)... era troppo tardi!

Questo per dirti che anche fra i veterinari, come fra i dottori, ci sono degli incompetenti (e come in tutti i lavori ovviamente)... magari avessimo sempre la fortuna di NON trovarli! :(

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Secondo il primo post, è proprio a questa che si è rivolta... Ma è pure specializzata in esotici?! E consiglia la carta da giornale? -_- andiamo bene...

ah cavolo non me n'ero accorta o_O eppure viene dichiarata come specializzata in esotici u_u

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Come sta la piccola??? :o

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

consolatevi: un vet specializzato ha preso CENTOCINQUANTA EURO con la scusa di "operare un criceto nano di un anno per togliere l'ascesso"...e non ha mosso dito in realtà,altri vet concordano sul fatto che non si vede nemmeno una minuscola incisione...e lui ha preso 150 euro prosciugando il portafogli della proprietaria....

e guardate come è ridotto ORA il pvoero criceto che non è stato minimamente toccato ...

dsc3493.jpg

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao!

Partiamo dalla carta di giornale: io non ho niente in contrario nell'usarla, l'inchiostro con cui sono stampati non è più a base di piombo e mercurio come in passato, quindi sono molto sicuri, poi avete mai provato a bagnare un quotidiano? Vi è mai per caso capitato che le mani si sporcassero di inchiostro?

Per quanto riguarda il problema della tasca guanciale sono completamente in disaccordo con la terapia attuata dalla Collega Licciardello (che per altro conosco); di solito i prolassi si risolvono o con il riposizionamento (esattamente con un cottonfioc con il criceto in anestesia meglio ancora) o ppure con un semplicissimo e rapidissimo intervento che consiste nell'asportazione della tasca guanciale prolassata.

Facci sapere come è andato l'intervento e come sta il Dr. Bielli che da quando sono in Inghilterra non sono ancora riuscito a sentirlo...

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Vi è mai per caso capitato che le mani si sporcassero di inchiostro?

ehm....a me succede anche senza bagnare le mani,mamma infatti si lamenta delle macchie d'inchiostro sulle porte xD

e poi,anche per il criceto,la carta è molto più comoda!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
ehm....a me succede anche senza bagnare le mani,mamma infatti si lamenta delle macchie d'inchiostro sulle porte xD

e poi,anche per il criceto,la carta è molto più comoda!

Dr. Sergio, lei lavora in Inghilterra al momento?? Dove?In caso ( speriamo mai) le mie cricetine si dovessero ammalare le potrei portare da lei se e vicino o mi saprebbe consigliare qualche buon vet per animali esotici? Io vivo a Londra esattamente in Isleworth Middlesex. IL vet esotico piu vicino e Animals are Us sia in Feltham, Hayes o Sumbury Upon Thames che ne pensa?

http://www.animalsareus.co.uk/index.htm

Comunque mi auguro che la guancina della piccola torni apposto dopo presto. Forza piccolina!!!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

La piccola Beotta ieri sera è stata addormentata e visitata molto accuratamente.La prognosi è la rimozione della tasca :-(

Ho notato che questo dottore è davvero in gamba e ne sà parecchio! La piccola è stata accomodata in una stanza extra lusso con tv, clima, radicchio e tanta pappa.Stamattina verso le 10 le rimuovono la tasca e poi me la tiene sottocontrollo probabilmente fino a domani mattina.

Speriamo in bene...

Il prezzo finale è di 80 euro, con visita, day hospital e intervento chirurgico.

Per quanto riguarda quella dottoressa è meglio che si faccia un corso di aggiornamento...

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
ehm....a me succede anche senza bagnare le mani,mamma infatti si lamenta delle macchie d'inchiostro sulle porte xD

e poi,anche per il criceto,la carta è molto più comoda!

Quoto :P

Teniamo le dita incrociate per la piccola! ^_^ Facci sapere!!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Teniamo le dita incrociate per la piccola! ^_^ Facci sapere!!

Quoto... guarda ieri è venuta anche mia mamma in camera per sapere come stava la tua piccola... stavamo in ansia senza notizie, ci ricorda troppo la nostra principessa... tienici aggiornate mi raccomando! :)

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Ho telefonato poc'anzi al Veterinario è mi ha detto che l'operazione è andata bene ! :-)

Ora la tengono sotto controllo per un giorno e domani mattina andro' a riprenderla!

Meno male!

Cmq Grazie a tutti con il cuore!

Posso davvero ritenermi fortunato ad essere capitato in questo forum MOLTO UTILE!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Che bella notizia... forza piccolina!!! ^_^

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

benissimo!!^^ siamo felici per la piccola!:)

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Beh, il Dr. Bielli è da sempre stato il mio Maestro, quindi eri in una botte di ferro!!!!!!!!!

Per quanto riguarda la risposta dell'Inghilterra, io lavoro in Torquay, Devon, presso la Quarry House Vets, alquanto lontano da Londra purtroppo...

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

AGGIORNAMENTO: ora la Beotta dorme felice e beata,è ancora un pò sottotono ma immagino che sia per l'intervento e per gli antibiotici..

Cmq a nome suo e a nome mio RINGRAZIO tutti quanti per il supporto! :-)

grazie 1000!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

non lo ha!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

ho riflettuto sul fatto di andarla a prendere e raccontarle tutto... ma credo che a lei non servirà molto... è nella categoria di quei medici che ignorano l'avanguardia, internet e sopratutto un buon consiglio...

Per il resto la cura continua e la Beottella si sta riprendendo notevolmente :-)

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
ho riflettuto sul fatto di andarla a prendere e raccontarle tutto... ma credo che a lei non servirà molto... è nella categoria di quei medici che ignorano l'avanguardia, internet e sopratutto un buon consiglio...

Per il resto la cura continua e la Beottella si sta riprendendo notevolmente :-)

Meno male alla fine e andato tutto bene. Forza piccolina!!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Primo: non vedo che senso abbia andare a far notare il problema alla Collega, visto che se volesse informarsi e visto che se non sbaglio è anche socia SIVAE, ci sono e ci sono stati, numerosi incontri che hanno trattato l'argomento e su Internet si può trovare e contattare tutti! Se non l'ha mai fatto non vedo perchè dovrebbe cambiare opinione dopo che qualcuno di voi le faccia notare l'accaduto.

Secondo: no, non esiste un "registro" degli "esperti" in Animali Non Convenzinali (ho provato a proporre di pubblicare almeno la lista degli iscritti SIVAE (che non è una vera e propria garanzia...) ma non è stata ancora ascoltata questa proposta)

Terzo: perfettamente d'accordo sulla storia delle sostanze chimiche, ma avete mai visto "ingerire" del giornale dai vostri animali? Al max lo trasportano da una parte all'altra della gabbia. Con questo non voglio dire di sostituire la carta "da cucina" o quella igienica, con quella dei quotidiani, dico solo che non ci sono rischi nel suo utilizzo.

Quarto: M1X, sei per caso un veterinario anche tu? Sembra che tu conosca i nomi dei "reggenti" scientifici e politici della Veterinaria italiana... :-D

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Salve,

rispondo così di getto senza seguire i vari punti che ha elencato.

In modo chiaro e schietto come sono abituato a fare quando mi raffronto con negozianti, allevatori, veterinari, con le varie associazioni del settore e del volontariato.

A me sembra che non si stia parlando solo e solamente dell'utilizzo di un tipo di carta rispetto all'altro.

E' palese che la sua collega abbia fatto una diagnosi sbagliata e di conseguenza abbia stilato una cura inutile che non avrebbe portato nessun giovamento e nel frattempo la situazione del cricio non sarebbe di certo migliorata.

Non credo che sussistano dubbi a riguardo visto e considerato che la veterinaria in oggetto ha prescritto l'utilizzo dello Stomodine quando invece, in una ulteriore visita presso un veterinario più preparato, è stato riscontrato ben altro e si è perciò resa necessaria una operazione chirurgica.

Strano anche che, se effettivamente ci fosse stato un corpo estraneo incastrato all'interno delle sacche guanciali, non avesse proceduto a toglierlo.

Passo oltre e mi soffermo su questa sua esternazione:

"Se non l'ha mai fatto non vedo perchè dovrebbe cambiare opinione dopo che qualcuno di voi le faccia notare l'accaduto.

Qualcuno di noi ci prova dottore...

Ed in quella lista mi ci metto anch'io.

Perchè devo esimermi dal far presente alla dottoressa tali considerazioni di certo non fondate su mere supposizioni?!

Che poi le mie parole od i miei scritti vengano o meno considerati, quello è un altro paio di maniche.

Un conto è l'ignoranza, un conto è la sottovalutazione di alcune tematiche tra le quali alcune di esse sono riportate nella mia sign.

Ecco perchè ho avuto modo di "conoscere" un po' di persone "altolocate".

E non sempre con buoni risultati.

Ma, come detto io ci provo. Anche rompendo le scatole quando è necessario.

A star fermi e a lamentarsi sono tutti capaci. Di certo la situazione dei zampettosi potrebbe di sicuro migliorare se si cercasse, nel proprio piccolo, di fare opera di "insegnamento".

Sotto tanti aspetti.

Ognuno per quanto ne sa.

Rispondo anche sulla "diatriba" tra carta da giornale Vs carta igienica.

Per quanto concerne le varie tipologie di carta, purtroppo praticamente tutti i tipi ad uso quotidiano sono sbiancati (o con cloro e similari o con perossido di idrogeno).

Da quel che ne sò, la carta dei quotidiani è comunque di qualità inferiore e seppure gli inchiostri di oggi, in linea di massima, non contengano piombo o altre sostanze considerate pericolose per la salute umana, in ogni caso essi sono composti da prodotti chimici.

Sostanze che penso nessuno si sia dato la premura di controllare se anche la minima percentuale di esse siano pericolose per ingestione o per assimilazione delle mucose del cavo orale dei piccoli roditori.

La quantità eventualmente assimilata da essi, è per loro in proporzione ben maggiore rispetto a quanto assimilerebbe una persona umana nell'ipotetico caso tenesse in bocca un pezzettino di carta di giornale.

E seppur si volesse a priori considerare l'inchiostro privo di ogni tossicità, rammento che la superficie della carta dei quotidiani (ed ancor più quella delle riviste) è trattata con degli additivi a base di polimeri ed altri prodotti di varia natura. Sia per evitare che l'inchiostro si espanda sulla superficie, sia per renderla più compatta e resistente all'usura.

Questo fa si che, quando la carta di giornale viene a contatto con l'acqua, con la pipì, o con la saliva, acquisisca quell'effetto francobollo che la rende poco adatta per i crici.

Se la depositano all'interno delle sacche guanciali potrebbero incontrare delle difficoltà ad espellerla.

La carta igienica (quella 100% cellulosa non colorata e non profumata) come detto è anch'essa sbiancata (pure la carta da cucina) ma, a differenza di quella da giornale, non contiene additivi o primer utilizzati per rendere la carta adatta alla scrittura o alla lettura e perciò, una volta inumidita, tende in poco tempo a "sciogliersi".

Una sua peculiarità fondamentale che serve ad evitare che intasi tubature e fosse biologiche.

Tale caratteristica fa si che, se depositata all'interno delle sacche guanciali, in poco tempo assuma una consistenza tale che può essere espulsa o ingerita senza problemi.

Per quanto concerne la carta da cucina, essa è strutturata in modo da assorbire molto i liquidi e quindi ha un notevole potere assorbente e nel medesimo momento una buona resistenza meccanica.

Non so dirle se questo dipenda dal tipo di conformazione della carta stessa o dall'aggiunta di qualche additivo perchè in merito, come rimarcato, ritengo la carta igienica sia la più adatta all'utilizzo come nido per i crici.

C'è chi invece propende per la carta da cucina rispetto alla carta igienica.

Anche una delle mie veterinarie è propensa per l'utilizzo della carta da cucina.

Di sicuro, facendo una classifica in merito, la carta dei quotidiani va posta al gradino più basso e quindi mi permetto nuovamente di sconsigliarne l'utilizzo al contrario di quanto ha fatto la sua collega.

Rispondo anche al suo ultimo quesito:

No, non sono un veterinario.

Potrà mordermi tranquillamente senza dover sottostare al detto: "Can non magna can". :P

Abbastanza in voga anche all'interno della sua categoria.

Saluti cricetosi.

Per questa risposta dovrebbero darti un premio nobel!

Certo è proprio vero che uno nel suo piccolo dovrebbe dare il massimo, forse così potrebbe migliorare qualcosa...

Cambiando un attimo discorso .. il veterinario mi ha consigliato di dare alla Beotta un misto di verdure per minestroni(se non sbaglio, considerate che ero preoccupato per la B. e potrei aver capito male..) ad utilizzo umano, dicendomi che ovviamente un preparato per alimentazione umana è sicuramente pù vitaminico ed energetico rispetto ad un preparato per animali dove la qualità spesso viene a mancare..

Qualcuno può dare dei consigli in merito?

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

scusate la domanda probabilmente sciocca ma la rimozione della sacca guanciale dà qualche effetto collaterale,insomma,al posto della sacca non essendoci nulla si crea tipo una bolla d'aria?

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Sul passato di verdure, al supermerato e/o in farmacia puoi facilmente trovare dei preparati liofilizzati a base di verdure precotte.

Sono in confezioni da 10-12 bustine.

Ognuna di esse è di circa 15 grammi ed è sufficiente per preparare 200-250 ml di passato di verdure.

Fai la proporzione in modo tale da avere la quantità che ti serve e poi richiudi la bustina.

Devi aggiungerci dell'acqua un po' più che tiepida o del brodo.

Se avanzi del passato, lo metti in frigo e lo consumi entro 1 giorno però ricordati di scaldarlo sempre per portarlo ad una temepratura consona prima di somministrarlo al cricio.

scusate..ma dove trovate queste cose? all'esselunga non ci sono...O.o

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Per misto di cereali o minestrone ad uso umano, si intende, di solito, il misto di cereali ed il misto di verdure "secco", che si trova in buste di plastica di solito nel reparto verdure, niente di liofilizzato o polverizzato (a meno che il criceto non stia talmente male che non riesca a mangiare da solo, non credo che sia il caso dopo la rimozione di una tasca guanciale). Queste miscele sono nettamente migliori rispetto a quelle che si trovano nei Pets Shops (come dovrebbe essere indicato nella Scheda pubblicata sul sito).

Per quanto riguarda la "polemica"della carta, come ho già detto consiglio anch'io sempre la Scottex come prima scelta, ma non condanno come voi, la carta dei quotidiani; seguendo il ragionamento di M1X però, pensavo che quando la carta igienica si bagna, io trovo che sia molto più difficile farla uscire tutta o staccarla dalle superfici. Come dicevo nel precedente mex, è veramente raro che i criceti ingeriscano la carta (qualunque essa sia) e poi al max, le tasche guanciali sono ricoperte di epitelio che non è destinato all'assorbimento di fluidi o altro, qundi non c'è proprio il rischio oggettivo che possano assumere sostanze chimiche per quella via.

Per quanto riguarda la Collega Licciardello, la migliore cosa è, secondo me, cercare di "far terra bruciata" facendo tra di voi, il passa parola...

Comunque se qualcuno riuscisse a parlarci o a scriverci e, nella migliore delle ipotesi, si riuscisse a farle capire qualcosa, beh, allora vi farò i complimenti! Per intanto solo gli auguri! :-D

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Innazitutto chiedo venia per aver usato una terminologia non propriamente adatta nello scrivere che se necessario "rompo i..." e giustamente lo staff ha editato e lo ha sostituito con un termine più consono alla netiquette.

Ho la brutta abitudine di dire sempre e comunque quello che penso senza filtro alcuno.

Così mi son fatto degli amici sinceri, ed anche dei sinceri nemici. :P

Ritornando in argomento, mi preme dire che quello che si fa in tale ambito non è fine di ottenere riconoscimenti vari, ma lo si fa perchè si "sente" di farlo.

Senza aspettarsi un grazie o altro, ma ben sapendo che in tal modo si può cercare di dare ad ogni zampettoso una aspettativa di vita per quanto possibile più consona e dignitosa.

Sul passato di verdure, al supermerato e/o in farmacia puoi facilmente trovare dei preparati liofilizzati a base di verdure precotte.

Sono in confezioni da 10-12 bustine.

Ognuna di esse è di circa 15 grammi ed è sufficiente per preparare 200-250 ml di passato di verdure.

Fai la proporzione in modo tale da avere la quantità che ti serve e poi richiudi la bustina.

Devi aggiungerci dell'acqua un po' più che tiepida o del brodo.

Se avanzi del passato, lo metti in frigo e lo consumi entro 1 giorno però ricordati di scaldarlo sempre per portarlo ad una temepratura consona prima di somministrarlo al cricio.

Io mi permetto di consigliarti anche dei multicereali in polvere (con vari gusti a disposizione) che sono venduti in vasetti di latta da 200-250 grammi. Ne basta un cucciaino da caffè in una tazzina e ci aggiungi dell'acqua (sempre poco più che tiepida) fino ad ottenere una pappa della consistenza similare allo yogurt.

Usa una siringa (senza ago) da 1 ml (perchè più facile dosare la quantità in uscita) e prova ad avvicinarla alla sua bocca per vedere se mangia dal beccuccio.

Se così non è, dovrai proprio imboccarlo.

Pura curiosità: non ti ha detto niente sugli omogeneizzati?

quando mi ha dato dei consigli mer migliorare la vita alla cricetina (ormai bella arzilla ! :-D ) ero molto preoccupato e sinceramente non ricordo neanche la metà di quello che mi ha detoo! eh eh

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Per misto di cereali o minestrone ad uso umano, si intende, di solito, il misto di cereali ed il misto di verdure "secco", che si trova in buste di plastica di solito nel reparto verdure, niente di liofilizzato o polverizzato (a meno che il criceto non stia talmente male che non riesca a mangiare da solo, non credo che sia il caso dopo la rimozione di una tasca guanciale).

Puo' gentilmente fare della sana pubblicità così si ha la certezza di comprare il prodotto giusto, le dico questo perche' al supermercato ormai c'è così una vasta scelta che è davvero difficile. Le faccio un esempio pratico: Ho mandato la mia dolce metà a acquistare questo mix di verdure.. e lei mi ha portato un sacchetto con un misto di cipolla, aglio, carote, sedano

porro prezzemolo, tutte rigorosamente sminuzzato ed essicato ( nella confezione viene consigliato per uso minestrone e soffritto). Cosa devo fare?

E' per quello che le chiedo il nome e la marca così si và sicuri!

salutoni e ancora grazie di tutto :-D

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Puo' gentilmente fare della sana pubblicità così si ha la certezza di comprare il prodotto giusto, le dico questo perche' al supermercato ormai c'è così una vasta scelta che è davvero difficile. Le faccio un esempio pratico: Ho mandato la mia dolce metà a acquistare questo mix di verdure.. e lei mi ha portato un sacchetto con un misto di cipolla, aglio, carote, sedano

porro prezzemolo, tutte rigorosamente sminuzzato ed essicato ( nella confezione viene consigliato per uso minestrone e soffritto). Cosa devo fare?

E' per quello che le chiedo il nome e la marca così si và sicuri!

salutoni e ancora grazie di tutto :-D

La tua dolce metà non se ne intende di criceti nè tantomeno di cucina... :D Non ti ha preso il minestrone, ma il preparato per soffritto. :P

Cmq io non capisco una cosa, perchè comprare le cose al supermercato di quelle già fatte e già pronte, che per essere conservate ci mettono un sacco di schifezze dentro, quando puoi semplicemente lessare una patata, una zucchina, una carota e darla alla tua pelosetta? ;) Oltretutto le cose già fatte sono salatissime nella maggioranza dei casi! :o

Sarà che io ho sempre avuto criceti biologici... se compro l'insalata al negozio non se la mangiano, perchè sono abituati a mangiare quella dell'orto di mio padre o quella dell'orto del vicino e loro è impressionante come sentano la differenza fra le cose sane e le cose allevate a medicinali! :)

Io ti consiglio il fai da te... se vuoi sapere cosa può mangiare e cosa no, sul sito c'è un'ottima tabella degli alimenti, dosi comprese. ^_^

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Partiamo dalla fine:

-no, non esiste nessuna forma di esame per "entrare" a far parte della SIVAE; come Società è tenuta a "formare" ed "informare" i nuovi e vecchi Colleghi che vogliono intraprendere la strada della Medicina dei Non Convenzionali o solo conoscere "qualche" nuova notizia (e questo non è un bene, in quanto, purtroppo, anche solo dopo un Seminario gratuito, i Colleghi si "sentono in diritto" di spacciarsi come Esperti in Animali Esotici), è comunque sufficiente pagare la quota di iscrizione annua e sfruttare gli avvenimenti che sponsorizzano o i Corsi che il Comitato Scientifico organizza.

- vuoi risolvere il problema alla base? (uso il singolare visto che sei stato tu M1X a sollevare il problema) Bene, riforma le Università! Non lo dico per essere "spocchioso", ma il problema in Italia, è proprio li; 13 Facoltà di Veterinaria sono troppe, ci sono troppi Veterinari in circolazione, tutti cercano di tenersi stretto il prorpio "parco pazienti" e si finisce che per non perderli ci si inventi le diagnosi e le terapie (questo non vuole essere una giustificazione ma un accusa al Sistema universitario italiano che non è in grado di preparare adeguatamente ed educare adeguatamente al lavoro "sul campo"). Te lo dico per esperienza ed è per questo che mi sono appena trasferito in Inghilterra a lavorare, non ce la facevo più!

- assolutamente d'accordo con te sull'uso del Vefloxa (io lo ritirerei dai Pet Shops in quanto farmaco) e ad ogni farmaco messo nel beverino; se hai la voglia di andare a leggere i vecchi post o chiedere alle "storiche" squittentina, memma, BBlue, ecc ecc come la penso e consiglio in merito.

Cacchio, non so se sono riuscito a rispondere a tutte le tue domande, dubbi :-D

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
- assolutamente d'accordo con te sull'uso del Vefloxa (io lo ritirerei dai Pet Shops in quanto farmaco) e ad ogni farmaco messo nel beverino; se hai la voglia di andare a leggere i vecchi post o chiedere alle "storiche" squittentina, memma, BBlue, ecc ecc come la penso e consiglio in merito.

A questo posso rispondere subito, perchè me lo ricordo bene! :D

Appena iscritta al Forum, avevo comprato un flaconcino di vitamine (o qualcosa del genere) da mettere dentro il beverino per "rinforzare" il criceto. Non che stesse male, ma quando si vuole bene agli animali a volte si fanno delle cretinate, pensando di fare del bene. E quindi chiesi appunto se era una cosa sensata da fare.

E il Dott. Sergio mi rispose appunto che è pressochè inutile diluire medicinali, tantopiù vitamine, nei beverini, in quanto i crici già bevono poco di loro e poi le sostanze perdono efficiacia a contatto con l'aria. Insomma esattamente quello che ha detto M1X. :)

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Premetto che non ho letto tutto perché è troppo lungo ma la carta di giornale che contiene inchiostro ed altre porcherie non fa male, se bagnata, al criceto anche solo per il troppo contatto fisico?Alla fine la pipì contiene ammoniaca che di per se già è tossica se non c'è un buon ricircolo d'aria, se a questa aggiungiamo anche le sostanze chimiche della carta stampata direi che siamo a posto...Sfatatemi questo dubbio nel caso sbagliassi!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Non basta e non basterà di certo però non è corretto usarla come una "scusante" per il fatto che la Sivae non richieda e non verifichi le qualifiche che dovrebbero essere necessarie per l'iscrizione.

Ci son troppi medici, ci son troppi avvocati, ci son troppi veterinari, e via discorrendo.

No, non stò scherzando, è così.

Ma a cosa serve allora una associazione che si prefigge di raccogliere tra i suoi appartenenti i veterinari esperti in esotici se non opera una adeguata selezione se alla fin fine ci si ritrova con un minestrone che non è utile a nessuno?!

Basta pagare la quota associativa et voilà:

Veterinario Pincopallino diventa d'un tratto esperto in qualcosa che non è!

io pensavo che ci fosse un esame..O_O ora si spiega perchè alcuni vet specializzati sono così scadenti!

E poi scusate..ma se ci sono così tanti veterinari per animali esotici....come mai alcune città e regioni restano sempre scoperte quando si ha un animale non convenzionale che sta male?

a Pantelleria ad esempio non siamo riusciti a trovare un vet per esotici,idem in taaaante altre città !

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
[OTmodeOn]

14 mila e passa post!

Ma come ci sei riuscita.

Hai trasferito armi e bagagli nel mondo virtuale?!

[OTmodeOff]

:lol: :lol: :lol: :lol: è da gennaio 2008 che sono qui a sparare cavolate!:D

Se non capaci, e non effettivamente esperti in esotici, meglio che non ci siano.

bè,molti vet bravi si trovano in fondo in fondo...diciamo che i casi di malsanità fanno sempre notizia,ma in genere si trovano veterinari come si deve...ultimamente ci sono state vari episodi di vet incapaci,ma spero che per un demente ce ne siano almeno 20 ottimi!

Di solito nei supermercati si trovano nel reparto degli alimenti per la prima infanzia vicino agli omogeneizzati, latte in polvere et similia.

trovati,grazie!^^

P.S.

giusto per curiosità...ma tu hai letto tutti gli ultimi topics di questa sezione?

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me è giusto informare, quoto quanto detto da M1X, anche solo per la soddisfazione di dare velatamente dell'incompetente a quella persona che avrebbe potuto causare la morte del mio animaletto.

Io ti informo educatamente su qualcosa che evidentemente non sapevi, se sei una persona intelligente lo metti da parte, se sei stupida... beh non lo dico altrimenti chi censura a me? :lol:

Io, quando successe a Betty Blue del prolasso, ho avuto la fortuna di incontrare un vet che seppur non esperto in esotici, aveva una cultura mostruosa: era a conoscenza di quel tipo di prolasso che era comune alle capre (se non ricordo male?) e insomma rimise in sesto Betty Blue in pochissime gesti e sapeva maneggiarla anche se non aveva mai preso in mano un cricio in vita sua.

E come sono d'accordo sul fare la lavata di capo agli incompetenti, così sono favorevole a ringraziare i capaci... mi presentai a casa sua con una bottiglia di vino e la foto di Betty Blue "autografata", gli dissi per scherzo che aveva salvato una cricia famosa e ancora ci ride. :D

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Lo sapevo di aver dimenticato di rispondere a qualcosa!!!!!!!

L'opera di "educazione" che da Veterinari possiamo fare nei negozi è veramente scarsa, per alcune ragioni: la prima è che le uniche occasioni di poter parlare di questi argomenti, sono eventualmente alcune giornate o pomeriggi organizzati spesso, dagli stessi venditori, con i vari proprietari, secodno è che non abbiamo nessuna autorità nel vietare (e quindi tantomento sconsigliare ai venditori) di vendere o tenere in vendita determinati articoli, quando si è fortunati si può iniziare una sorta di collaborazione con il venditore e fargli scegliere determinati cibi o "oggetti" che non sono peericolosi e vanno meglio per gli Animali Esotici (eventualità assai rara! Dove lavoravo conoscevo bene un venditore, collaboravo spesso con lui, ma ogni volta che provavo a fargli prendere qualcosa di nuovo, migliore dal punto di vista nutrizionale, era sempre stato un buco nell'acqua...), per ultimo, solo le ASL hanno l'Autorità di ispezionare i negozi per quanto riguarda sanità ed eventuale pericolosità di cibi od oggetti vari ma... non credo che nessuno di voi abbia mai conosciuto un Vet ASL o abbia lavorato in una ASL...

La SIVAE non è tenuta ad associare Colleghi "esperti", è tenuta ad educare persone che già si dedicano o che iniziano ad interessarsi alla Medicina Esotica; i Colleghi del Direttivo tengono Seminari, Corsi ed in teoria alla fine di ognuno di questi, c'è una verifica che dovrebbe controllare l'avvenuto apprendimento degli argomenti trattati ma, siamo, anzi siete :-D, in Italia e queste cose sapete anche voi come funzionano... Purtroppo, come ho già detto prima, a molti dei Colleghi partecipanti, basta aver assistito ad uno dei 2 incontri gratuiti o ad aver frequentato un Corso per auto proclamarsi esperti nel settore senza alcuna esperienza alle spalle e, chissà perchè, tutti questi personaggi alla fine sempbrano essere quelli che vedono più animali esotici degli altri... L'unica vera possibilità di sviluppare una reale esperienza è, oltre che seguire i corsi ed i seminari di aggiornamento, viaggiare e fare esperienza all'estero o, se in Italia, presso le strutture di Colleghi universalmente riconosciuti esperti nel settore.

M1X, mi stai facendo fare troppa fatica!!!!!! :frusta:

:-D

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
No, perchè?

così...mi sembrava strano che tu avessi risposto con tanto impeto solo a questi due ....!

Faccio fatica ad esserci in modo "continuativo" di là, figuriamoci se riesco a girellare anche qui.

Mi sai dire come si fa ad avere il tuo dono dell'ubiquità?

:lol: :lol: :lol: basta usare google chrome e aprire tutte le schede contemporaneamente senza scrivere risposte chilometriche :P

E come sono d'accordo sul fare la lavata di capo agli incompetenti, così sono favorevole a ringraziare i capaci... mi presentai a casa sua con una bottiglia di vino e la foto di Betty Blue "autografata", gli dissi per scherzo che aveva salvato una cricia famosa e ancora ci ride.

:lol: :lol: questa non la sapevo!!:D che carina che sei stata!!<3

P.S.

" leggera alteratura pronunciata"??? :lol: :lol: :lol: :lol:

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o entra per commentare

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Registrati alla nostra comunità , è facile!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×