Jump to content
Sign in to follow this  
ZEUS

Consigli Per 'maneggiare' Il Nostro Criceto

Recommended Posts

Ho letto molte domande su come relazionarsi ai nostri animaletti, da parte di chi come è nuovo al mondo dei criceti. Spero, di fare cosa gradita traducendo (sempre non molto bene, il mio è inglese scolastico) un topic che insegni ad addomesticare un topino. (uso questo termine per indicare il farlo salire e stare tranquillo tra le nostre mani, nonchè l'abituarlo a percepire la nostra presenza come una non-minaccia).

Ho trovato tante risposte singole, ma non un topic specifico con dei consigli sull'argomento.

Oltre a tradurre ho aggiunto qualche concetto, che ho appreso dagli utenti più esperti di questo forum.

Queste non vogliono essere delle regole ma spunti che possiamo cambiare ed implementare a nostro piacimento, di modo da fornire, alla fine, delle indicazioni preziose a chi si avvicina ai crici per la prima volta e non costringerli a leggere tanti interventi per apprendere delle regole.

ps. Come sempre ho usato il tasto cerca, ma magari la discussione esiste già. Prego il moderatore di cestinare il mio topic e consigliarmi quello adatto. :lol:

pss. vi prego di non offendervi per i termini specifici: termini come manipolare sono solo quelli che mi vengono in mente per la traduzione, e non vogliono indicare in alcun modo, atteggiamenti poco rispettosi verso il cricio.

sparo la traduzione:

Manipolare i criceti è una delle gioie più grandi che i nostri amici possano darci, ma fino a quando non avrai successo nell’addomesticare il tuo criceto, non riuscirai a trattenerlo tra le tue mani. Il Criceto a volte può darvi un morso, ma è molto importante che vi ricordiate che se il vostro criceto morde, significa ha paura e si difende nel modo migliore che conosce.

Quando morde è un momento molto pericoloso, non per te ma per il criceto che potrebbe essere sbalzato via con relative gravi ferite. Quindi preparati ad essere morso le prime volte, e vedrai, che non sarà un dolore molto grande da sopportare... Il nostro criceto deve avere tempo per capire quanto l'amiamo.

Se sarai sempre calmo e gentile nel gestire il tuo criceto, e se subdolamente lo corromperai :rolleyes: offrendogli la sua leccornia preferita dalla tua mano, riuscirai a domarlo con successo.

Per rendere più facile la manipolazione, ci sono alcune semplici regole da seguire. :read:

Quando si porta a casa un criceto nuovo, è preferibile dargli una settimana o giù di lì per abituarsi alla sua nuova casa prima di provare a stabilire un contatto fisico con lui.

Pertanto non essere impaziente e ricorda che comunque almeno un paio di giorni andrebbero sempre attesi.

Assicuratevi che il vostro criceto abbia una bella gabbia di dimensioni generose e che nel suo alloggio tutte le necessità siano soddisfatte, di modo da non sottoporlo a fonti di stress.

Non porre la gabbia in un luogo dove il vostro criceto sarà in mezzo alla confusione, o disturbato dal rumore o dalle molestie di altri animali domestici.

Non cercare mai di disturbare o di gestire il tuo criceto durante il giorno, quando sta dormendo, soprattutto all'inizio del vostro rapporto.

I lavori per addomesticare un criceto devono iniziare solo quando lui si è svegliato ed è uscito spontaneamente dal suo nido. Svegliare un criceto è un modo abbastanza sicuro di metterlo sulla difensiva e farlo divenire scontroso! :sigh:

Addomesticare richiede tempo e pazienza. Non abbiate fretta di affrettare i passi, e prendete tempo per arrivare a conoscere il vostro criceto e rispondere ai suoi stimoli.

La chiave è guadagnare la sua fiducia di modo che il cricio possa essere sicuro che non c’è alcun motivo di avere paura di voi. Ricordate che se spingete troppo lontano, o troppo velocemente il criceto, esso si stranierà e sarà più difficile guadagnarsi la sua fiducia.

Fase uno: fornite al vostro criceto il tempo necessario per essere a proprio agio nel suo nuovo ambiente. I segni da osservare sono il vostro criceto che mangia, beve e gioca quando voi siete presenti. :santo:

Fase due: passare più tempo nei dintorni della gabbia del vostro criceto e conversate tranquillamente col criceto per farlo familiarizzare alla vostra voce. Non sapete cosa dire? Provate a leggere un libro ad alta voce o cantare dolcemente per il vostro criceto! :buh:

Punto tre: offrire qualche leccornia (provate semi di girasole, o pezzetti di uvetta o altra frutta secca) con la mano. Iniziate offrendo i semini attraverso le sbarre della gabbia (se hai una gabbia metallica, altrimenti avvicinate i semi al bordo della porta della gabbia), e una volta che il vostro criceto corre verso di voi, provate a mettere la mano appena dentro la gabbia. Non cercate di toccare il criceto - lasciate che sia lui a venire ad esplorare la vostra mano. Questa fase è molto delciata, siate pazinti e non scoraggiatevi per gli insuccessi, sono assolutamente normali.

Fase quattro: tendete a lungo la mano aperta dentro la gabbia, di modo che il vostro criceto debba avvicinarsi alla mano, e magari inserire una zampa o due sulla vostra mano per ottenere il premio. Ancora una volta, non forzate i tempi - lasciate che il vostro criceto venga spontaneamente.

Punto cinque: fate in modo che il vostro criceto debba salire interamente sulla vostra mano per ottenere il premio. Una volta che il criceto coraggiosamente è riuscito a realizzare questo (e solo allora) cerca di chiudere le mani a coppa e molto delicatamente sollevarlo. Le prime volte che il tuo criceto sarà trattato in questo modo probabilmente saltera’ subito, ma solo essendo gentile e persistendo alla fine riuscirete a convincere il vostro criceto che tra le vostre mani è al sicuro. :fischia:

Il tempo per questa progressione varia, soprattutto a seconda dell'età e della personalità del vostro criceto. Il tuo criceto potrebbe accettare di essere preso in poco tempo, o potrebbe impiegarci un mese o più. :sigh:

Come maneggiare un criceto

Il modo migliore per prendere un criceto è a coppa nel palmo della vostra mano con l'altra mano sulla sua schiena per evitare che salti fuori la mano (e possibilmente sia coinvolto in un incidente). Specialmente in un primo momento, è meglio tenere il criceto appena sopra il vostro grembo o qualche altra superficie morbida in modo da attutirlo in caso di cadute o salti improvvisi.

Quando il vostro criceto inizia ad abituarsi e a sentirsi più a suo agio, parlate con lui o lei, e lasciatelo strisciare di mano in mano e sopra le braccia. È possibile continuare a offrire ricompense, anche se il tuo criceto potrebbe non essere così interessato alla ricompensa se dovessero esserci cose più interessanti da vedere e da esplorare.

Raccogliere un criceto che non è addestrato.

Può capitare che si debba prendere in mano un criceto che non è ancora addestrato, soprattutto quando è il momento di pulire la gabbia. Se avete bisogno di prendere un criceto che non è ancora addestrato mettete una tazza (o tubo di cartone con della carta appallottolata alla fine per chiuderlo) sul lato di fronte al criceto, e delicatamente orientate il criceto nella tazza ( o tubo), che può essere utilizzato per trasportare il criceto. Per la curiosità molti criceti entrano spontaneamente nella tazza o nel tubo.

Guanti o un asciugamano spessi possono essere utilizzati se si deve prendere un criceto che morde molto e il metodo di prenderlo con le mani a coppa non funziona. Il problema è che questo metodo può essere davvero stressante e causare per il criceto ancora più resistenza all’addestramento. Se è necessario utilizzare questo metodo, fate attenzione ad essere i più dolci possibile.

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
ti ringrazio per la tua traduzione ;) spero che non sia troppo tardi :(

affatto. :P

se ti interessa l'argomento stà per arrivarmi un libro su come insegnare al proprio criceto. Non so se funzioni; ma lo provo su Zeus (il mio cricio) e se funziona ti faccio sapere :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
preso in poco tempo, o potrebbe impiegarci un mese o più. :sigh:

A volte anche molti, molti mesi, perchè certi crici sono dei gran timidoni e hanno un carattere molto indipendente e al massimo ti smangiucchieranno qualche semino dalle mani: il segreto è non arrendersi mai e cercare sempre di avere un contatto: prima o poi cedono (quasi) tutti ;) .

Topic molto interessante, sono sicura che sarà utile.

Un'altra cosa che mi è tornata utile con molti crici, soprattutto i più fifoni : prendere della carta casa o carta igienica di quella che si usa per il nido e tenerla addosso a contatto con la pelle per un po'di tempo, in modo che prenda il vostro odore; dopodichè metterla nella gabbia del cricio, in modo che prenda familiarità con il vostro odore anche senza bisogno della presenza della vostra mano. Questo consiglio,a suo tempo, mi ha fatto fare notevoli passi avanti con le roborine e soprattutto con il mio cinesino timidone: il fatto che l'odore non sia più sconosciuto, fa sì che sia più difficile che scappino a nascondersi infilando la mano nella gabbia rendendo più probabili gli avvicinamenti.

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

sempre molto intetessanti o tuoi interventi lasuorica...

in effetti gli odori sulla carta del nido si usano molto per influenzare i crici; ad es. prima di unire due criceti si preleva la carta dal loro nido, si mischiano le due carte, e le si rimettono nei nidi. cosi i criceti, ancora prima di conoscersi, iniziano a familiarizzare con gli odori dell' altro. un'altra tecnica consiste nel dare al cricio del materiale per il nido intriso del nostro odore (ad es un calzino di lana usato). comunque seguiro' il tuo consiglio sulla cartaigienica. grazie :lol:

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
sempre molto intetessanti o tuoi interventi lasuorica...

in effetti gli odori sulla carta del nido si usano molto per influenzare i crici; ad es. prima di unire due criceti si preleva la carta dal loro nido, si mischiano le due carte, e le si rimettono nei nidi. cosi i criceti, ancora prima di conoscersi, iniziano a familiarizzare con gli odori dell' altro. un'altra tecnica consiste nel dare al cricio del materiale per il nido intriso del nostro odore (ad es un calzino di lana usato). comunque seguiro' il tuo consiglio sulla cartaigienica. grazie :lol:

Di niente, me lo suggerì a suo tempo un'utente di un forum inglese per aiutarmi con le mie roborine e il mio cinese indomabili, il merito è suo! Certo,non fa miracoli ma aiuta un bel po'con i fifoni, le robo dopo una settimana di questo trattamento mangiavano dalle mani (Barley no, ci ha messo una vita in più, ma almeno non correva più a nascondersi ogni volta che stavo a meno di un metro dalla sua dimora!).

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Se io provo a mettere i semini sulla mano e se sale ma morde che faccio continuo a falra rimanre la mano ferma con il seme?

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Se io provo a mettere i semini sulla mano e se sale ma morde che faccio continuo a falra rimanre la mano ferma con il seme?

è importante che ti lavi bene le mani prima, possibilmente con un sapone non molto forte. Perchè se le tue mani sanno di cibo, all'inizio i crici tendono a mordicchiare...

ovviamente sei tu che devi capire se ti morde per difesa (in quel caso, devi usare un'approccio ancora più morbido ed aspettare che familiarizzi, o se da dei morsetti perchè cerca qualosa da mangiare)...

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti Zeus la tua guida per "manipolare" i nostri pelosotti e' molto curata e da consigli veramente utili,dA settimana prossima provero' a metterli in pratica!!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Complimenti Zeus la tua guida per "manipolare" i nostri pelosotti e' molto curata e da consigli veramente utili,dA settimana prossima provero' a metterli in pratica!!

Bravo Zeus questo post è proprio bello, mioddio!!! sei un gran fico!!! :P (mi faccio i complimenti da solo, per migliorare l'autostima :lol: )

Partendo dal fatto che esistono tanti modi per addestrare un criceto, e che qui ne è riportato solo uno dei tanti,

posto tre video che ho preso da youtube perchè a mio parere illustrano bene come insegnare al cricio a salire in mano. Qui per maggiore facilità i criceti sono messi in ambienti piccoli di modo da non poter evitare la mano più di tanto; ovviamente ciò produce stress nel criceto, quindi lo si dovrebbe fare solo con un criceto ben ambientato e non per troppo tempo. Tra la prima e la seconda parte può trascorrere molto tempo, a seconda di quanto il criceto si fidi e del suo carattere innato.

Ricordatevi dei punti 1 ,2 e 3 (all'inizio del post) e dategli il tempo di adattarsi prima di passare dal punto 4 al 5.

parte prima mano immobile (per far familiarizzare il cricio con la mano):

parte seconda mano con seme:

training difficile: robo diffidente (ovviamente non tutti i robo reagiscono così):

come vedete tra la parte prima (mano immobile) e la seconda (mano con seme) può passare del tempo; non siate presi dall'ansia di sollevarlo subito ma lasciate che si abitui all'odore delle vostri mani (quindi attenzione ai saponi e profumi che usate, altrimenti lo confondete). pertanto vi consiglio di farlo salire sulla mano immobile varie volte, fino a che notate che non ha più paura...

Vi è anche chi parte direttamente dalla mano con seme, ma vi consiglio comunque di provare la tecnica estesa a meno che il vbostro cricio non sia di quelli più diffidenti, in quel caso dovrete per forza usare un seme di girasole o non si avvicinerà mai alla vostra mano...

I suoni sono importanti (ad es. nel video del robo si sentono strani versetti che dovrebbero tranquillizzarlo e si parla a bassa voce); fate attenzione al tono della voce, a possibili rumori improvvisi ed eviate accuratamente gesti improvvisi.

Infine, ci tengo a chiarire che non esiste una regola generale perchè ogni criceto è diverso; alcuni saltano subito e quando li sollevi stanno buoni mentre altri vi faranno patire le pene dell'inferno prima di concedersi a voi; quello che mi sento di consigliare è di procedere con calma e di non fare sessioni troppo lunghe o stresseremo inutilmente i nostri piccoli amici....

vi abbraccio

Zeus il fico :lol:

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

mooolto mooolto utile e ben fatto, ottima idea quella di mettere un topic di istruzioni, ho, letto attentamente e credo di aver agito all'incirca bene con leonida tranne per il fatto che ho iniziato l'addomesticamento già dal primo gg che è arrivato, un po' impaziente, gli ho dedicato due orette a sera per farlo abituare a me e forse l'ho stressato, credete che questo mi causerà problemi con lui? cmq a una settimana e 4 gg di distanza dal suo arrivo prende i semini dalle mani poggiandoci sopra anche le due zampine anteriori ,ma ancora non sale e non si fa sollevare, si fa accarezzare ma non volentieri....come vi sembra la situazione? siccome giaocomino non mi aveva mai dato questi problemi sono un po' demoralizzata!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
gli ho dedicato due orette a sera per farlo abituare a me e forse l'ho stressato, credete che questo mi causerà problemi con lui?

Assolutamente no, un criceto stressato lo riconosci dai comportamenti compulsivi; morde sempre, corre troppo sulla ruota, fa percorsi sempre identici senza fermarsi (tipo ruota casetta, casetta ruota e poi daccapo); morde le sbarre della gabbia etc etc...

Se fosse stressato penso te ne accorgeresti; e poi un criceto stressato non è la fine del mondo, basta fare delle piccole azioni (come dargli quiete, aumentargli lo spazio a disposizione, i giochi etc) che lo stress passa...

cmq a una settimana e 4 gg di distanza dal suo arrivo prende i semini dalle mani poggiandoci sopra anche le due zampine anteriori ,ma ancora non sale e non si fa sollevare, si fa accarezzare ma non volentieri....come vi sembra la situazione?

questa è una buonissima cosa; alcuni sono fortunati e non hanno problemi a farlo salire in mano; tuttavia da quello che ho appreso da altri utenti mi sembra che la tua situazione sia molto buona (c'è gente ch ha impiegato tantissimo tempo in più per ottenere i tuoi risultati); ti consiglio di mettere la mano tutta in basso e di mettere il seme di girasole sempre più distante e vicino al polso (piano piano ovviamente) di modo che alla fine Leonida sarà costretto a salirci sopra; tu allora non sollevarla (anche se avrai la fortissima tentazione di farlo) ma lascialo stare e rifallo varie volte così si abituerà a sentirsi tranquillo sulla tua mano... (poi ovviamente inizia a sollevarlo; una volta che avrà capito che se si fa prendere in mano avrà un semino vedrai che si metterà in piedi da solo cercando di richiamare la tua attenzione :P )

Poi una regola non c'è; vedi tu come ti senti d'istinto; se salta via, tu con calma inizia daccapo...

ci vuole pazienza, ma la soddisfazione finale ripaga tutto :D

ti abbraccio :ph34r:

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

grazie per i prezosi consigli, concludo che leonida non è affatto stressato ma anzi si diverte un mondo! Del resto io sono abbastanza empatica con gli animali, d'istinto di solito riesco a capire i loro sentimenti!!!Oggi mi è anche salito per intero sulla mano per prendere i semi, però ho voluto provare a solleverlo e appena l'ho mossa è letteralmente "zompato" via!!!!! :lol:

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Ti ringrazio molto per queste semplici regole speriamo che axel riesca a fidarsi di me. Ma io ho sempre un po paura dei morsi come posso fare????

Io so che di solito i morsi dei criceti non fanno male, sono giusto dei morsettini. Poi conosco anche le eccezioni :rolleyes::D

Poi il tuo criceto com'è che ti morde? cioè ti fa molto male? ^^

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

la mia è una delle eccezioni di umbri :lol: siccome mi è stata regalata da adulta, non abbiamo avuto modo di "fare amicizia" e lei ogni volta che viene presa in mano ti morde tanto forte da farti uscire il sangue e restarti attaccata al dito XD fa mooolto male!!!

ma poi questo è un caso ...

se ti mordicchia senza farti male vuol dire che ti vuole conoscere ed è un segno di affetto.

se vuoi insegnarli a salirti tranquillamente in mano, devi spargertela di semini e leccornie e metterli la mano vicino....dovrebbe essere intento a mangiare e dovrebbe salirti sopra senza morderti :) ma il tuo criceto ti morde o hai solo paura che lo faccia?

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti
Ti ringrazio molto per queste semplici regole speriamo che axel riesca a fidarsi di me. Ma io ho sempre un po paura dei morsi come posso fare????

dipende dalla situazione; di norma da piccoli, nel peggiore dei casi, possono far uscire un pò di sangue ma non fanno eccessivamente male, tuttavia ci sono sempre le eccezioni... (inoltre una cosa è essere morso da un robo ed un'altra da un doratone :P )

Purtroppo il problema è per il criceto, il quale togliendo la mano troppo velocemente rischia di ferirsi e subire traumi.

Personalmente sconsiglio i guanti perchè evitano al criceto il nostro odore (però nei casi peggiori tutto è permesso :P );

A volte è solo una paura nostra psicologica e poi si scopre che il criceto ci mordicchia soltanto; mentre altre è proprio il criceto che è nervoso e quindi aggessivo.

l'ideale sarebbe farsi mordicchiare senza saltare o fare movimenti scattosi ed avendo cura di lasciare la mano; ovviamente stà a oi capire se è il caso oppure no (ad es. quando dorme, mai svegliarlo e appena adottato dargli dei giorni per abituarsia noi...). Se il morso è grande vuol dire che si stà sbagliando qualcosa; il criceto morde con forza quando è nervoso e si sente minacciato; in quel caso occorrerebbe non mettere proprio la mano :lol:

Ad es. un mio amico veniva sempre morso; mi sono bastati pochi secondi per guardare il criceto e capire tutto; era in una gabbia troppo stretta e ciò gli provocva stress; dopo pochi gioni in una bella gabbia è completamente cambiato.

Dovete essere voi, a forza di osservarlo, ad imparare quando vuole giocare, quando è arrabbiato, quando si riposa etc..

Zeus si è talmente abituato alla ricompensa dopo essere stato maneggiato che posso anche svegliarlo e prenderlo in mano... tuttavia rare volte fa degli strani squittii, significa che non gradisce, allora lo poso subito senza farlo arrabbiare...

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

In questi giorni gli ho messo la mano a coppa vicino cn un pezzo di biscottino per criceti sulla mano e dopo aver mangiato un altro pezzettino si è avvicinato alla mia mano ho stretto i denti e mi ha dato dei piccoli morsettini senza farmi dolore, dopodichè ha mosso la zampetta come se volesse cacciarmi. Essendo il cucciolo dei criceti della mi ragazza, e dato che una volta iniziato il periodo di svezzamento la mia ragazza lo prendeva spesso in mano non vorrei che questo gli abbia causato qlke trauma. Voi che ne pensate?????

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Non credo li sia rimasto un trauma :D

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o entra per commentare

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Registrati alla nostra comunità , è facile!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×