Jump to content
Sign in to follow this  
fahren451heit

Ascesso E Noi Stiamo Male

Recommended Posts

Scusate se apro una discussione forse in modo scorretto, ma sono poco pratico dei forum.

Stamattina mi sono accorto che la mia cricetina Campbell di tre mesi aveva una vescichetta rossa sotto la zampa. Mi sono precipitato dal veterinario, che ha pulito con un disinfettante la ferita e ha cercato di farla spurgare (riuscendoci solo in parte) La vescichetta che vedevo, dopo la pulizia, appariva invece un ascesso grande come un fagiolo... il vet è specializzato in animali esotici, e aveva già curato con successo il mio precedente criceto, Potter, da una micosi.

La cura prescritta è Metacam come antidolorifico e antiinfiammatorio, una volta la giorno, e Ibaflin come antibiotico due volte al giorno.

Ho chiesto al vet se questo desse qualche speranza, o rischiasse di essere accanimento terapeutico, e quindi necessitasse una eutanasia, perchè non voglio che la mia piccola amica soffra. Il vet mi ha detto di procedere per cinque giorni con la terapia, e poi si deciderà.

Così oggi ho infilato dei guanti da vet (non per paura dei morsi, ma non volevo che mi "riconoscesse" all'olfatto), ed ho cercato di dargli l'antiinfiammatorio (prima ho provato a metterlo sul suo cibo preferito, ma come era prevedibile, non lo ha assunto). La ho presa per la collottola, e il risultato è stato quello di avere un bel morsicone (il primo che mi abbia mai dato in vita sua). Quindi non sono riuscito a somministarglielo.Poi poco fa era l'ora dell'antibiotico; questa volta, strategia diversa. Niente guanti. Sono riuscito a dargli l'antibiotico, perchè mi ha riconosciuto, ma per la prima volta da quando possiedo criceti, la ho sentita squittire. Una pugnlata, per lei, che si sarà sentita tradita dal suo amico e per me, che non mi do pace del fatto di doverle far trangugiare medicine amare e far passare così brutti momenti.

Dopo tutta questa descrizione, cosa domando agli Amici del forum? Due cose;

La prima, esiste un trucco od un sistema per far prendere le medicine per bocca senza doverli afferrare per la collottola e cacciargli una siringa in bocca?

La seconda, una parola di conforto, perchè pur sapendo che agisco per il suo bene, mi sento un Giuda. Avrei sicuramente sofferto meno se una mattina, svegliandomi, avessi visto che aveva serenamente passato il ponte dell'arcobaleno.

Grazie

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Mentre capisco che ti dispiaccia vedere la tua piccina spaventata, devi pensare che tu le stai facendo del bene. Se non le dessi le medicine lei soffrirebbe. Prendere delle medicine che non ci piacciono non e sofferenza, magari si spaventa le prime volte poi ci si abitua. Io sto dando l'antibiotico alla mia Spigetta perche anche lei sembra avere un ascesso, e come la tua pelosetta non e che sia felice, ma io la prendo e le parlo per calmarla poi gli metto la siringa da insulina nella diastima ( spazio laterale tra i dentini davanti e dietro e cosi la medicina gli va direttamente in bocca. Ovviamente lo faccio piano piano per non fargli male alle gengive. Poi la rimetto giu. Volgio dire non mi sembra una sofferenza, si fa lo stesso con i bambini piccoli perche anche loro come i cricini non volgiono prendere le medicine perche non sono buone di sapore. Lo stesso per le punture, soffrono per una puncicatina ma gli risparmi ore di dolore vuoi mettere?

Poi non capisco se ha solo un ascesso perche parlare di eutanasia, non e mica malata terminale no? Su un po di coraggio e positivita! E pronta guarigione alla piccolina! ;)

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Ti ringrazio dell'incoraggiamento... forse sono così negativo perche il Vet non sembrava ottimista, l'ascesso è grosso, ma soprattutto perchè vedo che non riesco a somministrargli le medicine, questa è la mia frustrazione, eppure con Potter ci riuscivo benissimo, e sì che lui era più fifone... ho letto in questo forum come fare: afferrarla per la collottola, metterla a pancia in su (come faceva il vet) e con la siringa da insulina dargli il farmaco. Ma si agita troppo, riesce a rigirarsi, mordermi e scappare via. E' evidente che non sono abbastanza deciso nei movimenti, ma questo perchè su un libro ho letto che se si tira troppo la pelle del collo, si rischia di fargli male agli occhietti. Forse dovrei evitare di metterla "a pancia in su", lasciarla con le zampine in terra e limitarmi a tirare la collottola verso l'alto, e provare così, oppure coglierlo di sorpresa mentre dorme, non so, è su questo punto che mi sto arrovellando.

Oggi mi sembra stia peggio di ieri, si muove a piccoli scatti, ma forse è a causa delle eccessive "manipolazioni" di ieri.

Grazie di cuore per i tuoi suggerimenti e conforto

Ciao

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Io la prendo normalmente con la sua schiena sul palmo della mano e il pollice sotto le zampine davanti, cosi lei si sente sostenuta. Lei normalmente si agita un po poi si ferma e fa la morticcina e io e infilo la siringa nella diastima cosi la medicina gli va direttamente in bocca. Se la tua continua ad agitasi in quella posizione allora la prendi per la collottola con l'altra mano, avendola gia semi bloccata e piu facile prendere la collottola bene, te ne accorgi quando hai pres la collottola bene perche lei si ferma no riesce a girarsi o muoversi in quel modo. La sorellina di spiga la devo tenre cosi per che non si ferma un secondo, ma comunque lascio che anche presa per la collottola la sua schiena sita poggiata sul palmo della mano e non a pendoloni perche si spaventano tanto e mi fa bruttissimo. Us anche il dito mignolo cosi che lei ci appoggi le zampette posteriori cosi si sente piu supportata. praticamente e sdraiata sul palmo della mia mano ma con il pollice e l'indice la tengo per la collottola cosi lei non si puo girare, e poi le metto la siringa o davanti alla bocca e lei lecca la goccetta di antibiotico o altrimenti gli la metto direttamente in bocca tramite la diastima.

Le medicine glie le devi dare altrimenti la ferita potrebbe infettarsi e lei potrebbe avere dolore. Fatti forsa pensa che lo fai per il suo bene! Dues semini di convalescenza da parte delle mie pelosettine!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Ti ringrazio, proverò a fare come dici e a prenderla sul palmo. Ieri alle 11 del mattino sono riuscito a darle l'antibiotico, prendendola per la collottola da sopra, ma ieri sera l'ho vista riposare e non me la sono sentita di svegliarla per la medicina. Purtroppo la ferita è già infetta, lo era già venerdì quando l'ho notata e l'ho portata dal vet, da qui il mio dolore. Dall'ascesso esce ancora ous, me ne rendo conto perchè sto usando carta cucina come lettiera che cambio due volte al giorno per il massimo della pulizia... e tra poco è di nuovo ora della medicina.

Spiga come sta? sta migliorando?

Grazie di tutto e buona domenica

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Spero che la tua cricina si riprenda presto. SE dorme purtroppo la devi svegliare perche e il male minore svegliarla per l'antibiotico l'alternativa e quella che gia vedi far infettare la ferita!!!

Spiga sta bene, l'ascesso o ciste che sia e ancora incapsulato non le da nessun fastidio, ma nel fratempo sta prendendo gli antibiotic per cercare di ridurlo. Lunedi la porto da un altro vet che e super specializzato per vedere se gli fa l'ago aspirato e capire se e un ascesso una ciste o altro.

Incrociamo dita e zampette!! ^_^

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, Stamattina sono riuscito a dare l'antibiotico, ma non avevo ancora letto la tua risposta su come maneggiarla, e così è stata un'altra esperienza campale: tanti squittii e morsiconi, però l'ha preso. Inoltre ho telefonato ad un pronto intervento per capire se il vet da me consultato aveva fatto le mosse giuste. La risposta è stata "in parte", perchè a suo parere si doveva fare ago aspirato, esattamente come farai tu, per avere diagnosi certa. Mi ha detto di continuare con Antibiotico e antiinfiammatorio, male non vanno mai, anche se naturalmente non si è sbilanciato sulla prognosi...

Incrociamo dita e zampette, giustamente.

Grazie

Buona domenica

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Sono duri questi momenti, si ha la sensazione di tradire i nostri piccoli amici ma alla fine dobbiamo pensare che lo facciamo per il loro bene!

Resisti e pensa solo che è per farla stare bene! Io e le mie piccine incrociamo dita e zampette in attesa della guarigione!

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie del sostegno, è bello vedere questa solidarietà fra gli Amici dei Crici... Poco fa le ho dato nuovamente l'antibiotico, usando una "nuova tecnica", sperando che funzioni; in sintesi, visto che si parla di somministrare una sola goccia di gel, gliene ho messo una sul musetto, e mentre lei ha cominciato a ripulirsi con le zampine, gliene ho sistemata un'altra sulla boccuccia. Spero che lavandosi, almeno la metà di quello che gli ho somministrato vada a buon fine. Speriamo, perchè adesso la Cricia è davvero traumatizzata, scappa nella sua casina e non esce più da lì, e così non riesco a capire se non si muove perchè sta male o se ha paura ad uscire...

Grazie e buona serata

Ciao

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Ieri mi sembrava che Bir Bir stesse meglio; molto vispa, su e giù per le sue scalette. Oggi, visita di controllo da Vet, visto che l ciclo di terapia antibiotico/antiinfiammatorio era terminato e che al posto dell'ascesso vedevo solo un piccolo buchino rosso.

Vet dice che l'ascesso e la sua capsula c'è ancora, antiinfettivo non ha cancellato ascesso. Ma, complicazione. Pulito bene e drenato l'ascesso, sotto appare nella parte addominale una masserella, diagnosi tumore.

In queste ultime quarantotto ore ho visto dei miglioramenti apparenti nella mia cricetina che forte dei suoi quattro mesi di etò aveva una forza eccezionale, da subito la avevamo soprannominata "Rattila" per la sua forza e quello che riusiva a fare. A noi la scelta, dice vet.

Epilogo

BIr Bir non c'è più, addormentata, ma con le carezze dei suoi padroncini e le loro lacrime, come e più di tanti fiori in una torrida giornata d agosto

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Sono con il tuo dispiacere,

Anche iosono in pena per il mio chiarino,

era furbo evispo ed ora non sta bene,

è solo una cosa di malocclusione scoperta troppo tardi, almeno per adesso.

Prendila così,

almeno ha finito di soffrire.

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Mi dispiace tantissimo per la piccolina!! Tu hai fatto tutto il possibile per lei!

Ma il vet l'ha operata? Comunque sia

Buon ponte piccola Bir Bir!! :addio:

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto solo ora... mi dispiace tanto! :(

Se non c'era più niente da fare allora meglio così almeno non ha sofferto... voi avete fatto tutto il possibile. :(

Buon ponte arcobaleno piccolina! :addio:

PS: Io quando devo dare le medicine a Rata Sum che ha una bolla (ma ormai escludo dopo 6 mesi che sia un tumore), gliele do nella sua gabbia, così si sente al sicuro, se lo prendo in mano e lo metto a pancia in su da di matto! :)

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti voi della vostra vicinanza, lo apprezzo molto, siete molto gentili...

Sì, purtroppo il vet ci ha lasciato zero speranze... ci ha detto che, se volevamo potevamo andare avanti ancora con antiinfettivi e antiinfiammatori che però non avrebbero potuto guarirla ma solo lenire il dolore, che il tumore interessava intestino, poteva estendersi ad apparato riproduttivo, tutte zone oltretutto fittamente innervate e piene di vasi linfatici, ci è stato detto.

Ci ha suggerito lui l'eutanasia, ma la scelta era a noi.

Quando gli ho chiesto se era possibile operare, lui ha risposto che le operazioni ai criceti erano più da "studio scientifico" o "laboratorio"che non una pratica realistica nella vita di tutti i giorni. Vero o falso? Non so.

Quello che è certo è che la piccola soffriva, si vedeva, e non volevamo vederla soffrire in quel modo. E così abbiamo deciso di seguire il suggerimento del medico e lasciarla andare. Aveva solo quattro mesi, e ancora sono qui a domandarmi come ha fatto ad ammalarsi così giovane. E devo riuscire a capirlo, per cercare di evitare che una situazione così possa ripetersi.

Grazie di cuore a tutti voi

Un abbraccio

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda gli ascessi nei criceti si operano senza grandi problemi, pensa che qua sul Forum c'è stato un criceto che è stato operato ben 7 volte ed è vissuto più di due anni e mezzo... un mito! :)

Però ovviamente dipende dalla posizione e dall'età.

Per i tumori la cosa è diversa perchè a volte sono ben radicati dentro o sono troppo grossi o sono in posizioni dove non sono operabili oppure sono ormai in fase avanzata o il criceto è così anziano che l'anestesia è troppo rischiosa. Ma ci sono anche criceti operati di tumore che se la sono cavata senza problemi, deve essere il vet dopo la visita a decidere se il rischio vale la candela.

Stesso discorso per l'eutanasia: ci sono criceti malati, che però non soffrono e vanno avanti mesi, altri invece che durante la malattia soffrono e se possibile è meglio aiutarli a non soffrire.

Il mio Rata Sum è da marzo che ha una bolla sotto il mento, dall'esame citologico è venuto fuori che contiene cellule di grasso e non è un ascesso perchè con l'antibiotico non si è sgonfiata per niente. La vet ha sconsigliato di operarlo perchè cmq è anziano e poi la bolla è in un punto molto delicato. Sono passati sei mesi, lui sta bene, ha perso solo un po' di peso, però mangia, va sulla ruota ed è attivo come sempre... forse se gli avessi fatto togliere la bolla sarebbe morto sotto i ferri chi lo sa... sono scelte difficili da prendere, alla fine bisogna fidarsi del parere del vet, magari sentire più opinioni e alla fine fare come ci dice il cuore. Io non me la sentivo di operarlo finchè stava così bene e finchè le analisi escludevano il tumore... :(

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione, bisogna sempre fidarsi del vet, e così ho fatto. Il Vet che ho scelto è presente nella lista qui sul forum, e quindi è, per così dire, accreditato. Al tempo stesso, mi domando quale è il "miglior" Vet nella mia città... così la prossima volta mi fiderei ancora di più.

Grazie ancora

Ciao

Condividi questo messaggio


Collega al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o entra per commentare

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Registrati alla nostra comunità , è facile!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×